Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 25 luglio - Aggiornato alle 11:54

Bando Fus per la musica d’autore ad ‘Umbria che spacca’ e ‘Suoni controvento’, al via con le prime iniziative

Sono le due realtà umbre a vincere nella categoria ‘Festival di musica contemporanea e d’autore’. Il primo si è appena concluso, il secondo è all’inizio: Gualazzi a Villa Fabri

Gualazzi

di D.N.

Il primo lungo weekend di Suoni Controvento 2021 è subito partito con una bella notizia. AUCMA, organizzatrice dell’evento, è infatti tra le uniche due realtà in Umbria a vincere il Bando FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo nella categoria “Festival di musica contemporanea e d’autore” con il progetto Suoni Controvento che si conferma in pieno festival dei territori umbri. Ed è pronto con i primi eventi: tra una tavola rotonda sul turismo lento e sostenibile, una passeggiata letteraria con Valerio Millefoglie, un’ascesa in notturna sul Monte Serano, appuntamenti musicali che vedranno protagonisti Fabrizio Poggi, Raphael Gualazzi e Sara Marini e un tocco di “giallo” con le indagini targate Roompicapo.

Bando Fus È notizia fresca l’uscita del Decreto Direttoriale 1152 del Ministero della Cultura – Direzione Generale Spettacolo che annuncia gli Organismi di Musica vincitori del Bando FUS – il più importante bando nazionale legato allo Spettacolo dal Vivo che sostiene attività di produzione e programmazione negli ambiti della musica, del teatro, della danza, del circo e dello spettacolo viaggiante – accedendo così al contributo per l’annualità 2021. Uniche due realtà in Umbria a vincere il bando Fondo Unico per lo Spettacolo nella categoria “Festival di musica contemporanea e d’autore”, sono così l’Associazione Roghers Staff con il progetto “L’Umbria che spacca” e AUCMA – Associazione della Musica e della Canzone d’Autore con il progetto legato al festival estivo di arti performative Suoni Controvento, in partenza, tra l’altro, proprio questi giorni nel cuore verde d’Italia.

Sforzi ripagati Grande la soddisfazione dell’Associazione della Musica e della Canzone d’Autore che vede così premiato il progetto iniziato solo quattro anni fa, nel 2017 all’interno del Parco Regionale del Monte Cucco, ma cresciuto a dismisura in breve tempo, arrivando ad oggi a toccare tutta la regione Umbria: la dorsale appenninica di Nord-Est, la Valnerina, la Fascia Olivata, l’Amerino e la Conca Ternana, l’Assisano. “Una gioia immensa ricevere la notizia della vittoria del Bando – asseriscono da AUCMA – che non solo ci consentirà di avere ulteriore sostegno in materia pratica, ma ripaga di soddisfazione il lavoro di una importante macchina organizzativa composta da centinaia di volontari che, senza sosta, si sono adoperati in questi anni insieme a noi, ai Comuni che ci affiancano, alla Regione Umbria, alle numerose realtà istituzionali, alle proloco, alle associazioni locali, alle comunanze agrarie, alle Fondazioni, a sponsor privati e a partner tecnici, affinché Suoni Controvento si affermasse a tutti gli effetti quale festival della regione Umbria. Perché Suoni Controvento è il festival dei territori umbri. Questa non è la vittoria dell’associazione, ma è un’emozione condivisa da tutti noi, uniti dall’amore per la nostra regione e mossi da una passione per la cultura che ci rende una squadra formidabile”.

Primo week end Un fine settimana denso di appuntamenti per la quinta edizione di Suoni Controvento – festival estivo promosso da AUCMA – che, dopo la prima anteprima – che ha visto protagonista del format “Libri in Cammino” la scrittrice Chiara Mezzalama – si prepara a dare l’avvio al ricco cartellone che tra letteratura, arte, teatro e musica quest’anno tornerà a invadere l’Umbria, toccando le città di Assisi, Campello sul Clitunno, Costacciaro, Fossato di Vico, Gualdo Tadino, Gubbio, Narni, Norcia, Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Terni e Trevi dal 23 luglio al 12 settembre. Seconda anteprima giovedi 22 luglio a Gubbio, città che ospiterà il Festival per la prima volta, così come Trevi e Campello sul Clitunno, suggestivi borghi della Fascia Olivata, che saranno al centro di questo intenso fine settimana.

Condividiamo cultura Giovedì 22 luglio si inizia alle ore 17.30 a Palazzo Ducale di Gubbio prenderà il via la seconda anteprima di quest’anno: l’incontro “Condividiamo Cultura. Verso un turismo lento e sostenibile”. Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati e della direttrice di Palazzo Ducale di Gubbio Paola Mercurelli, sono previsti gli interventi di Roberto Morroni (assessore alle Politiche Agricole e Agroalimentari ed alla tutela e valorizzazione ambientale della Regione Umbria), Cristina Colaiacovo (presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia), Luca Dal Pozzolo (Fondazione Fitzcarraldo), Simone Fittucia (presidente Federalberghi Umbria), Fabio Rossi (presidente Confagricoltura Umbria), Daniele Invernizzi (presidente EV-Now). Modera Paolo Morbidoni (Portavoce Nazionale delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia). Ingresso libero con prenotazione obbligatoria sul sito SCV. Seguirà un momento di convivio con prodotti tipici del territorio offerto da Confagricoltura Umbria. Alle ore 21.00 spazio alla musica con un concerto che vedrà in scena Fabrizio Poggi ed Enrico Pesce. Fabrizio Poggi, cantante, armonicista e scrittore, nominato ai Grammy Awards 2018, premio Oscar Hohner Harmonicas, due volte candidato ai Blues Music Awards (gli Oscar del blues), candidato ai Blues Blast Music Awards, vincitore di numerosi Jimi Award. A Gubbio porta in concerto “Hope”, scritto, pensato e suonato a quattro mani con il grande pianista, compositore e arrangiatore Enrico Pesce. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria sul sito SCV. Evento in collaborazione con la Direzione Generale dei Musei dell’Umbria e il Comune di Gubbio.

Gualazzi a Trevi Venerdì 23 luglio ore 18.30 a Villa Fabri a Trevi, borgo che per la prima volta ospita il Festival, tappa del tour estivo di Raphael Gualazzi. Durante l’appuntamento il cantautore e compositore al piano solo ripercorrerà la sua carriera tra brani del suo repertorio e reinterpretazioni di chicche e standard del blues/soul internazionale, oltre a qualche sorpresa, dando nuovamente prova di quella cifra artistica eclettica e virtuosistica che lo ha fatto amare dalle platee italiane e straniere. Alle ore 23 a Campello sul Clitunno “Dante 1321-2021”, ascesa in notturna, accompagnata da letture a tema dantesco, dalle pendici del Monte Serano verso la vetta a quota 1.429 mt, in tempo per assistere all’alba. Evento a cura dell’associazione In&Outdoor Umbria.

24 luglio e 25 luglio Sabato 24 luglio a partire dalle ore 16.00 alle 21.00 in piazza del Teatro Clitunno a Trevi format “Avventure e Misteri in Umbria” per grandi e piccini a cura dell’associazione Roompicapo. Delitto nel borgo “Salto mortale”: Una compagnia di circensi fa tappa al borgo. Improvvisamente uno di loro, durante le prove della sua esibizione, muore. Sarà stato davvero un incidente? Informazioni e prenotazioni 329 5758765/392 5245864 [email protected] Domenica 25 luglio alle ore 09.30 da Villa Fabri a Trevi “Libri in cammino”, passeggiata letteraria con percorso ad anello in compagnia di Valerio Millefoglie. Lo scrittore dialogherà con Raffaele Marciano sul suo libro “La comunione dell’aria”. Percorso: 11 km – Dislivello 150 mt +, difficoltà E, durata circa 4 ore. Evento in collaborazione con UmbriaLibri, In&Outdoor Umbria, Comune di Trevi, Comune di Campello sul Clitunno. Info e prenotazioni: 338 7613662 – [email protected] Dalle ore 10.30 e alle ore 16.30 nel centro storico di Pissignano format “Avventure e Misteri in Umbria” con l’associazione Roompicapo. Caccia al tesoro “Il segreto del Mago”. Aspiranti maghi e streghe, il Saggio Mago vi mette alla prova! Ha nascosto la formula della pozione magica perfetta, sta a voi recuperarla risolvendo enigmi così da realizzarla per diventare ufficialmente maghi e streghe provetti! Informazioni e prenotazioni 329 5758765/392 5245864 [email protected] Ore 18.30 a Campello sul Clitunno (Campello Alto) concerto di Sara Marini con il suo “Torrendeadomo”, album finalista al Premio Tenco 2020. Un progetto all’insegna del folk meticcio ma al tempo stesso omogeneo, declinato intorno a temi universali come amore, terra, viaggio, devozione popolare. L’artista sarà accompagnata da Paolo Ceccarelli (chitarra), Lorenzo Cannelli (tastiera), Goffredo Degli Esposti(fiati), Francesco Savoretti (percussioni).

I commenti sono chiusi.