Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 5 agosto - Aggiornato alle 23:09

Arte, erotismo, astronomia e focus su Dante: ad Amelia, Palio colombi e Borghi stellari

Tornano giuramento del podestà, elezione degli anziani e disfida dei balestrieri, l’11 settembre star party più grande d’Italia

di Mar.Ros.

Dopo un anno di stop causa Covi, il Palio dei Colombi torna ad animare l’estate amerina con un ricchissimo programma di iniziative dal 22 luglio all’8 agosto, aspettando ‘Borghi stellari’ con invasione di telescopi ‘a riveder le stelle’. La manifetazione, presentata lunedì mattina nella sala consiliare della Provincia di Terni, inizierà giovedì 22 luglio con l’inaugurazione della nuova sede dell’ente Palio al complesso Sant’Agostino in sostituzione di Palazzo Petrignani. Fino all’8 agosto poi troveranno spazio musici e sbandieratori, artigiani del posto, astrofili, esperti di acconciature e cosmesi per un tuffo nel passato, un’esperienza immersiva in atmosfere medievali con omaggi al Sommo poeta Dante Alighieri.

Palio colombi Amelia Il 30 luglio prevista l’esibizione di Giullare Silvestro in ‘avventure di cinta’; in programma in diverse giornate anche la mostra del costume delle tre contrade e tra gli appuntamenti più caratteristici della manifestazione non manca ‘l’elezione degli anziani e dei dieci del popolo’ domenica 1 agosto. La settimana seguente invece ristretto corteo storico nella giornata di sabato 7 agosto con arrivo e giuramento del podestà in piazza XXI Settembre alle 22.30. Segue la disfida dei balestrieri domenica 8 agosto. C’è fermento ed entusiasmo nella cittadina di Amelia già abbellita dalle bandiere delle contrade. Il presidente dell’associazione di promozione sociale che organizza la kermesse, Carlo Paolocci, ha ringraziato, per la possibilità di mettere a punto un manifesto eventi, Comune, Regione  e Fondazione Carit nonché le diverse associazioni operanti sul territorio che hanno contribuito, con soddisfazione del consigliere delegato all’associazionismo nonché presidente del consiglio comunale Leonardo Pimpinelli e la gioia dell’assessore alla Cultura Federica Proietti che hanno portato il proprio saluto alla conferenza stampa di presentazione, alla quale è intervenuto anche il numero uno di Palazzo Bazzani Giampiero Lattanzi che ha rivolto il proprio plauso e ringraziamento ai numerosi volontari che si attivano per animare la propria città. Tutti hanno rimarcato quanto Amelia avesse interesse e piacere a recuperare la festa. Nel calendario eventi trova posto anche il convegno su erotismo, sessualità e omosessualità nel medioevo: appuntamento martedì 27 luglio alle ore 18 a Sant’Agostino.

Borghi stellari Padovano di origine, amerino di adozione, a Terni lunedì mattina c’era anche frate Andrea Frigo, responsabile del planetario amerino, nel convento Francescano della Santissima Annunziata: «La città ha colto la sfida della mia proposta che contribuirà a valorizzare anche la nostra fervente attività di divulgazione scientifica. Amelia diventerà un grande planetario nelle giornate dal 9 al 12 settembre. Ci sarà la possibilità di vivere l’astronomia declinata in chiave artistica e musicale. Il cielo come fonte di ispirazione. A disposizione dei visitatori decine di telescopi e astrofili a fare da guida». Ma poi ancora conferenza ‘Laudato sii, scienza e fede’, tavola rotonda ‘Climate change’, mostre, conferenze ed esperimenti. L’11 settembre in particolare, per le vie del centro storico il più grande star party d’Italia.

I commenti sono chiusi.