Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 dicembre - Aggiornato alle 15:04

“A scuola di alimentazione”. Il video del Movimento Consumatori per gli studenti

Team di lavoro dell’Associazione Lavori in Corso e Studio Lumière, di Prod. Videocinematografica con la nutrizionista Francesca D’Ingianna

Con la realizzazione e la distribuzione del video “A scuola di alimentazione” si è concluso il progetto promosso dal Movimento Consumatori Umbria. Il progetto prevedeva originariamente la costruzione di laboratori a rivolti ai bambini delle scuole primarie e secondarie di I° grado sul tema della corretta alimentazione, della lotta allo spreco e del consumo consapevole. Anche in questo caso, ricorda Massimo Camerieri Presidente di Movimento Consumatori Umbria, il progetto è stato rimodulato nelle sue attività a causa dell’Emergenza sanitaria dichiarata per la diffusione del Covid19, per la chiusura delle scuole e successivo lockdown, così come per le successive ordinanze ministeriali e regionali di restrizione e limitazione delle attività didattiche e laboratoriali in presenza. Preservando l’obiettivo originale del progetto, è stato elaborato e realizzato un prodotto multimediale che ha visto la partecipazione attiva dei diversi soggetti coinvolti nelle diverse fasi: incontri propedeutici del team di lavoro dell’Associazione culturale Lavori in Corso e Studio Lumière Soc. Coop. di Prod. Videocinematografica con la nutrizionista Dott.ssa Francesca D’Ingianna; creazione e condivisione dei contenuti del video; studio delle coreografie per i movimenti dei ragazzi con la danzatrice Erika Cargiani; prove individuali dei ragazzi coinvolti; realizzazione delle riprese video della parte contenutistica con la Dott.ssa Francesca D’Ingianna; realizzazione delle riprese delle sequenze di movimento individuali coreografate; Montaggio del video finale. Il cortometraggio, risultato finale del progetto contenente la narrazione di concetti chiave per una sana e corretta alimentazione, è stato distribuito gratuitamente su pen drive, con la collaborazione della Cooperativa sociale Papaveri Rossi, agli insegnanti delle classi interessate di diversi plessi scolastici.
Le scuole interessate possono farne richiesta all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

I commenti sono chiusi.