giovedì 20 giugno - Aggiornato alle 15:20

Strada dell’olio Dop Umbria, Morbidoni confermato presidente. Nuovo consiglio già al lavoro: «Sfida dei servizi»

Nuovi progetti già in cantiere per l’extravergine di oliva umbro con Morbidoni riconfermato alla guida dell’associazione, a dimostrazione del buon operato

Paolo Morbidoni

di D.N.

A dimostrazione del buon operato svolto in questi anni per l’Associazione Strada dell’Olio Extravergine di Oliva Dop Umbria, è arrivata la conferma per la carica di presidente a Paolo Morbidoni. L’Assemblea dei soci ha nominato di recente il nuovo Consiglio di amministrazione che a sua volta ha rieletto all’unanimità, alla guida della Strada dell’Olio il presidente in carica.

Nuove sfide «Sono contento non solo della riconferma, ma della fiducia che mi è stata espressa da tutto il Consiglio di Amministrazione», le parole di Paolo Morbidoni che prosegue dicendo: «In questi anni il turismo legato al cibo, al vino e all’olio è cresciuto in numeri e in qualità, ma la sfida dei servizi sarà la vera discriminante per ridare centralità ai territori rurali e trasformare le criticità in fattori di sviluppo. Si è aperta una fase nuova, sia a livello nazionale con la nascita della Federazione Italiana delle Strade del vino dell’Olio e dei sapori, sia a livello locale con l’atto approvato in Consiglio regionale, che chiede più attenzione per questo mondo. Per quanto riguarda il programma di azioni operative, nel 2019 ci concentreremo su alcune priorità, su cui si sta già lavorando: la prima edizione dell’anteprima della Dop Umbria, rivolta a giornalisti e operatori di settore, il progetto dell’Olio Extravergine di Oliva Dop Umbria nei ristoranti, il magazine, la sinergia con le Strade del vino su progetti di valenza regionale. Mentre per Frantoi Aperti in Umbria – ha concluso Morbidoni – stiamo già lavorando per scovare nuovi luoghi di grande suggestione da svelare durante i brunch tour, nuovo format, rivolto ad un target più giovane, di foodlover e turisti consapevoli, sulla scorta dell’esperienza dello scorso anno che ha dato frutti impensati in termini di partecipazione e di gradimento».

Consiglio A far parte del nuovo eletto Cda, oltre al Paolo Morbidoni in rappresentanza di Tipico – Osteria dei sensi, sono: Francesco Gradassi dell’Az Agr. Marfuga di Campello sul Clitunno, Rita Bartolomei del Frantoio F.lli Bartolomei (Tr), Massimo Agabiti dell’Agriturismo l’Oliveto (Tr), Alessandro Melchiorri dell’Oleificio Melchiorri di Spoleto, Paolo Scassini del Frantoio La Casella di Todi, Bernardino Sperandio del Comune di Trevi, Moreno Landrini per il Comune di Spello, Sergio Batino del Comune di Castiglione del Lago, Stefania Proietti del Comune di Assisi ed Eugenio Ranchino del Consorzio di Tutela Olio extravergine di oliva Dop Umbria. Grazie al nuovo organo amministrativo, che rimarrà in carica per tre anni, le iniziative della Strada dell’Olio Dop Umbria proseguiranno con questo assetto fino al 2021.

I commenti sono chiusi.