Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 28 gennaio - Aggiornato alle 03:55

Panettone da filiera certificata con il cuore umbro: buono e sano

Zero additivi, zero miglioratori enzimatici ed un impasto esclusivo realizzato con lievito madre certificato: gusto e benessere si coniugano alla tecnica e alla tradizione

Panettone artigianale dal cuore umbro

Parte dall’Umbria un nuovo approccio al più tipico dei dolci natalizi, ma abbraccia l’Emilia e la Campania. Dalla collaborazione tra Molino sul Clitunno di Trevi ed il maestro lievitista Gaetano Giorgio del pluripremiato forno Regina Bakery di Pagani (Na), prende vita un nuovo concetto di Panettone Artigianale, non più inteso come prodotto di eccellenza solo in termini di gusto, estetica ed utilizzo di materie prime di altissima qualità, ma prodotto della nostra cultura alimentare che coniuga alla tradizione l’idea del benessere, con il valore aggiunto della certificazione a garanzia del consumatore.

Panettone artigianale Nasce così il Panettone Artigianale di Regina Bakery realizzato con lievito madre certificato dall’Università Federico II di Napoli. Un lievito creato e rinfrescato esclusivamente con farine prodotte con grani emiliani della filiera certificata ‘Oro puro’ di Molino sul Clitunno. La storia del Forno Regina Bakery è dal 1962 sinonimo di pasticceria e grandi lievitati. Una realtà produttiva artigianale situata in un piccolo paese della provincia di Napoli, che negli ultimi anni ha varcato i confini regionali, facendosi conoscere ed apprezzare a livello nazionale. Una vera “forneria” come ama definirla il maestro Gaetano Giorgio, un laboratorio di sapori dove ogni giorno ad essere sfornati non sono solo i loro straordinari prodotti, ma anche idee, tecniche di lavorazione e nuove tendenze, per andare incontro alle esigenze del mercato, senza però mai perdere di vista il loro attaccamento all’arte bianca tradizionale e il valore del rispetto per la cultura alimentare e per il consumatore.

Lievito madre La caratteristica principale del lievito madre è quella di contenere saccaromiceti, che danno luogo ad una fermentazione alcolica , oltre ai lactobacilli responsabili invece della trasformazione dello zucchero in acido lattico (il nome di pasta acida deriva proprio da questo). Il lievito madre è un alimento “vivo” ricco di lieviti e batteri ed è proprio la fermentazione batterica di tipo acido che conferisce al prodotto non solo un gusto ed un sapore davvero unici ed inconfondibili, ma anche una crescita maggiore del prodotto in fase di lievitazione ed una elevata digeribilità. “Certificare un lievito per chi fa arte bianca – afferma il Maestro Gaetano Giorgio – significa tutelare il consumatore, trasmettergli la fiducia verso di noi e garantire massima qualità, genuinità e salubrità dei nostri prodotti. La certificazione del nostro lievito madre, attraverso le numerose analisi di laboratorio effettuate dall’Università Federico II di Napoli, ha messo in luce una predominanza di lieviti ed una presenza relativamente minore di batteri, classificabili morfologicamente come Bacilli. Questi microorganismi, abbiamo la certezza che non rappresentano, pertanto, un rischio per il consumatore, ma anzi garantiscono quelle caratteristiche per cui il lievito madre è conosciuto ed apprezzato: altissima digeribilità e tollerabilità da parte dell’organismo, in quanto il nostro lievito madre è privo di additivi artificiali e conservanti ed è maggiormente tollerato anche dai diabetici. Questo perchè con il nostro lievito madre c’è un aumento inferiore di glicemia e quindi una minore produzione di insulina”.

Benefici “Un lievito certificato di altissima qualità, – prosegue il Maestro Gaetano Giorgio – significa anche assicurare a noi professionisti dell’arte bianca, un processo di lievitazione ottimale, preservando nel tempo la qualità e la stabilità dell’impasto. Questo è un aspetto fondamentale per chi lavora con i lievitati, perché consente impasti il più naturali possibili”. La filiera “ORO PURO” di grani emiliani certificati, prodotta da Molino sul Clitunno, è oramai un punto di riferimento quando si parla di arte bianca di eccellenza. Le farine “ORO PURO” sono utilizzate dai più importanti maestri italiani per realizzare prodotti della tradizione, grandi lievitati o pasticceria moderna in quanto garantiscono ottima resa e lavorazione degli impasti, oltre a caratteristiche organolettiche e nutrizionali di standard superiore. “ORO PURO” è un progetto dedicato ai professionisti ma anche al consumatore che può mettere in tavola prodotti da forno realizzati con farine SENZA ADDITIVI, SENZA OGM, SENZA MIGLIORATORI ENZIMATICI, a totale rispetto dell’organismo e di un’alimentazione sana ed equilibrata.

 

Buono e sano Assenza di conservanti e grassi idrogenati, una lenta lavorazione artigianale, con una lunga lievitazione di 48 ore, che gli conferisce una consistenza inconfondibile. E’ questo il panettone artigianale di Regina Bakery, che si caratterizza per l’utilizzo esclusivo di ingredienti nobili della pasticceria che lo rendono buono e genuino e l’utilizzo di lievito madre certificato e farine naturali provenienti dalla filiera di grani emiliani certificati “ORO PURO” di Molino sul Clitunno. Una nuova era per il prodotto da forno tradizionale del Natale, un nuovo approccio al panettone, che coniuga il gusto ed il profumo al benessere a alla leggerezza in linea con le tendenze del consumatore di portare a tavola la tradizione con un’attenzione ad una alimentazione più equilibrata. Il Panettone Regina Bakery non solo è realizzato con le migliori materie prime, ma risulta essere altamente digeribile e genuino perché lavorato in maniera naturale, a lunga lievitazione, ed è privo di sostanze ed additivi chimici.

I commenti sono chiusi.