Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 17 maggio - Aggiornato alle 02:24

‘Only Wine’, torna il salone dei giovani produttori: spazio ai vignaioli indipendenti

Dal 30 aprile al 2 maggio piccole cantine protagoniste all’interno del parco di Palazzo Vitelli a Città di Castello. La FIVI collaborerà per i seminari di approfondimento

Only wine festival, degustazioni a Città di Castello

di D.N.

Parte il countdown per il grande ritorno in primavera dell’Only Wine, il salone dei giovani produttori di vino under 40 e delle piccole cantine. Aprirà i battenti dal 30 aprile al 2 maggio 2022 per la seconda volta presso Palazzo Vitelli a Sant’Egidio sempre a Città di Castello. Tra 14 settimane lo storico palazzo cinquecentesco – con i suoi 8000 metri quadri di giardino – ospiterà nuovamente i banchi d’assaggio delle 100 cantine provenienti da tutta Italia. Grazie al prezioso lavoro di selezione dei partecipanti e all’impeccabile supporto dell’Associazione Italiana Sommelier si potranno degustare prodotti esclusivi di giovanissimi vignaioli.

Vignaioli indipendenti E proprio sui vignaioli sarà concentrata sempre di più l’attenzione, infatti, quest’anno per la prima volta la FIVI – Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti collabora con la manifestazione nella definizione dei contenuti dei seminari di approfondimento, puntando su temi di grande importanza per la Federazione e per l’intero settore vitivinicolo italiano. “E’ un grande privilegio per noi avere accanto la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti – afferma Andrea Castellani, ideatore della manifestazione – e un’occasione per aumentare ulteriormente la nostra offerta qualitativa. Da sempre i nostri valori hanno visto centrali il tema della qualità e dell’innovazione e penso sia una grande opportunità di crescita per Only Wine e per le nostre cantine”. “Siamo lieti di partecipare con i nostri contenuti a questo evento – commenta, invece, Matilde Poggi, presidente della FIVI – per portare all’attenzione del pubblico due temi per noi davvero strategici: da un lato quello della sostenibilità ambientale, che ci vede impegnati a livello associativo con il progetto nazionale FIVI4Future: i Vignaioli coltivano la ricerca; dall’altro quello del ricambio generazionale nel mondo vitivinicolo, che noi viviamo come un elemento fondamentale per garantire al contempo continuità e innovazione, innestando su un patrimonio straordinario di tradizioni e saperi quelle inevitabili evoluzioni culturali e tecnologiche che di generazione in generazione i Vignaioli hanno sempre saputo mettere in campo”.

Novità Una sinergia che dimostra quanto l’ONLY WINE non sia solo una mostra mercato, ma una vera esperienza che punta a creare connessioni: da un lato tra il pubblico e le cantine, dall’altro tra gli stessi produttori. All’interno dell’evento è annunciata anche un’area tematica curata dal divulgatore enoico e wine blogger Francesco Saverio Russo dedicata a quelli che i francesi chiamano vins de soif. Folto il programma di degustazioni guidate e masterclass disponibili per l’adesione nel sito www.onlywinefestival.it. Ulteriore novità quella del lunedì mattina che sarà dedicata esclusivamente ai media e ai buyers, che avranno la possibilità di partecipare alla degustazione tecnica dei prodotti delle cantine di ONLYWINE.

I commenti sono chiusi.