Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 18 agosto - Aggiornato alle 00:31

‘Umbria top wines’, Sepiacci confermato presidente. Subito degustazioni per le guide Veronelli e Gambero Rosso

Al suo fianco, Strangis e Cataluffi come vice presidenti. Il vino umbro intanto entra nelle Guide di riferimento per gli operatori e appassionati

Massimo Sepiacci

di Danilo Nardoni

Una conferma meritata. Massimo Sepiacci continuerà a guidare Umbria Top Wines. Del resto i risultati degli ultimi anni per la più grande società cooperativa del vino umbro con i suoi 105 soci tra produttori e consorzi, in rappresentanza di ogni area vitivinicola della regione, sono lì a dimostrarlo. L’elezione del presidente si è tenuta nel corso del CDA di venerdì 24 giugno, dopo che, il consiglio stesso era stato rinnovato la settimana precedente. Il vino umbro intanto entra nelle Guide di riferimento per gli operatori e appassionati: il 29 e 30 giugno si svolgono le degustazioni per la Guida Oro I Vini di Veronelli 2023 e per I Vini d’Italia Gambero Rosso. I due appuntamenti sono organizzati da Umbria Top Wines in collaborazione con il Consorzio di Tutela dei Vini di Torgiano.

Risultati e obiettivi Sepiacci, della Cantina del Trasimeno Duca della Corgna, sarà affiancato, anche per questo secondo mandato, da Francesco Strangis (Cantina Chiorri) e Nazzareno Cataluffi (Cantina Tudernum), anch’essi riconfermati in qualità di vice presidenti. “Ringrazio i consiglieri di amministrazione di Umbria Top Wines e tutti i soci, per questa rinnovata fiducia nei confronti miei e dei vice presidenti, che insieme a me sono stati riconfermati nella gestione della cooperativa. -ha detto Massimo Sepiacci subito dopo l’elezione- Siamo già al lavoro per tutti i nuovi appuntamenti che attendono il vino umbro, a partire dall’OCM, ma anche le prossime fiere, Prowein e Vinitaly in testa. Con l’esperienza dei consiglieri riconfermati e l’entusiasmo dei nuovi ingressi -ha proseguito- porteremo avanti quanto già avviato nel mandato precedente, proseguendo nella fattiva e proficua collaborazione con la Regione dell’Umbria con l’obiettivo di rafforzare, valorizzare e promuovere ancora di più e meglio il vino umbro in Italia e all’estero. Molte le azioni che abbiamo in programma -ha concluso Sepiacci- sulle quali avvieremo da subito un confronto concreto con le aziende e le istituzioni. Per cui non mi resta che augurare a tutto il CdA un buon lavoro per i prossimi tre anni”. Del CdA fanno parte, oltre al presidente Sepiacci e ai due vice presidenti Strangis e Cataluffi, Chiara Lungarotti (Cantine Lungarotti), Giovanni Dubini (Palazzone), Leonardo Bussoletti dell’omonima cantina di Narni, Paolo Bartoloni (Le Cimate). Due i nuovi ingressi nel Consiglio: Giampaolo Tabarrini (titolare dell’azienda agricola Tabarrini Giampaolo e presidente del Consorzio di Tutela Vini Montefalco) e Chiara Custodi (Cantina Custodi).

Guide Proseguono intanto, anche il 30 giugno, le degustazioni degli esperti per l’inserimento dei vini umbri all’interno delle edizioni 2023 di due delle Guide enologiche più importanti e accreditate, punto di riferimento per operatori e appassionati di tutto il mondo, ovvero la Guida Oro I Vini di Veronelli e I Vini d’Italia Gambero Rosso. Grazie alla collaborazione tra Umbria Top Wines e il Consorzio di Tutela dei Vini di Torgiano, sono oltre 40 le cantine protagoniste delle due importanti sessioni di valutazione, per complessive 400 etichette. Il panel per la Guida Veronelli, curata dalla giornalista e sommelier Alessandra Piubello, responsabile regionale, riguarda, infatti, i vini delle cantine umbre, ad esclusione di quelle delle zone di Orvieto e Montefalco, mentre il panel di assaggio per I Vini d’Italia, a cura di Giuseppe Carrus, Gianni Fabrizio e Marco Sabellico, riguarderà tutta la regione. “Umbria Top Wines svolge con piacere un ruolo di coordinamento logistico e organizzativo per lo svolgimento dei panel di assaggio dei vini della regione -spiega il neoconfermato presidente Sepiacci- nella consapevolezza che le due guide sono un punto di riferimento importante per buyer, enotecari, sommelier, ma anche appassionati e conoscitori, in cui il vino umbro non può mancare”. “Ospitare le sessioni di degustazione in una location suggestiva e accogliente come quella de Le Tre Vaselle a Torgiano, con il supporto professionale e attento dei sommelier AIS Umbria offre senza dubbio un valore aggiunto al lavoro di assaggio e valutazione. – afferma Gioia Bacoccoli, direttrice di Umbria Top Wines- Cogliamo, anzi, l’occasione per rivolgere i migliori auguri di buon lavoro da parte nostra e delle cantine socie al nuovo Presidente di AIS Umbria, Pietro Marchi e a tutto il direttivo dell’associazione, che anche in questa occasione ci hanno affiancato con l’impegno che li contraddistingue”.

I commenti sono chiusi.