martedì 7 aprile - Aggiornato alle 18:43

Perugina, incontro in Regione: sul tavolo polo logistico e parco tematico

Vertice anche con Comune, Rsu e sindacati in vista del tavolo al Mise: «Niente di intentato ma fondamentale il ruolo del governo»

La riunione su Perugina con Rsu, Regione e Comune

Un momento di confronto per fare il punto della situazione, in vista della riunione del “tavolo Perugina”, convocato al Mise per il  9 novembre. A questo è servita la riunione che si è svolta mercoledì pomeriggio a Palazzo Donini.

PERUGINA: IL QUADRO DELLA SITUAZIONE

Chi c’era Vi hanno partecipato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il vicepresidente, Fabio Paparelli, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Perugia, Michele Fioroni, e rappresentanti delle organizzazioni sindacali e della Rsu Perugina. Presenti anche i direttori regionali Lucio Caporizzi (Programmazione strategica), Luigi Rossetti (Sviluppo economico) e Diego Zurli (Infrastrutture e lavori pubblici).

NESTLE’: NO AL POLO LOGISTICO

I temi sul tavolo Si è trattato, spiega una nota della Regione, di un incontro che ha affrontato una serie di aspetti tecnici, legati soprattutto al ruolo delle istituzioni circa alcuni degli elementi legati al confronto con la Nestlé: dalla questione relativa ad un centro per la logistica e lo stoccaggio, al progetto per la realizzazione di un parco tematico sul cioccolato. Gli interlocutori presenti fanno trapelare che il vertice è servito soprattutto alle istituzioni per avere un quadro esaustivo della trattativa in corso, tutti consapevoli che un ruolo chiave nella partita lo giocherà il governo, la sola istituzione in grado di interloquire e mettere la necessaria pressione su un gigante come Nestlè. Quantomeno per stanare i veri propositi sul futuro di San Sisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.