Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 15 giugno - Aggiornato alle 21:08

Only Wine, per la maggioranza dei produttori è «occasione di rinascita»

Due giorni outdoor dedicati alle piccole cantine che hanno subito un calo del 50 per cento del fatturato

Only wine (foto archivio 2019)

Fatturato dimezzato per quasi l’80 per cento dei piccoli produttori protagonisti di Only Wine. Gli effetti del Covid sul comparto sono stati fotografati dagli organizzatori dell’evento, tra i primi del settore, in programma nel parco di palazzo Vitelli a Sant’Egidio (Città di Castello) il 19 e il 20 giugno. Qui si accomoderanno un centinaio di produttori under 40 e proprietari di vigne che non si estendono per più di 7 ettari. A loro l’organizzatore e ideatore della manifestazione, Andrea Castellani, ha voluto sottoporre un questionario per «estrapolare un fermo immagine che racconta di un settore in forte difficoltà».

Only wine è rinascita In particolare, l’80 per cento dei produttori di Only Wine nel periodo del Covid-19 hanno fatto i conti con il dimezzamento fatturato, mentre un quarto di loro ha subito flessioni anche maggiori, malgrado quasi l’80 per cento di queste cantine abbia ripiegato sull’e-commerce con cui già lavoravano prima della pandemia. Da segnalare anche che il 52,6 per cento sostiene di non aver beneficiato di agevolazioni statali, mentre una quota ben superiore, ossia l’85 per cento, ha poco personale, vale a dire massimo cinque dipendenti. La carta di identità delle cantine attese ad Only Wine segnala una prevalenza di produzioni a Nord (42 per cento) e al Centro (42 per cento), mentre solo il 13 per cento arriva dalle regioni del Sud e appena il 2 per cento dalle Isole, ma al di là della provenienza la due giorni di Città di Castello viene vissuta come un’occasione di rinascita dal 71 per cento dei produttori. Organizzata in collaborazione con l’Ais (associazione italiana sommelier), in particolare con il presidente regionale Sandro Camilli, la manifestazione avrà una nuova veste, ossia sarà organizzata interamente outdoor, mentre resta invariato lo spirito, così come i testimonial: Luca Martini, già sommelier Campione del Mondo; Francesco Saverio Russo, Wine educator e blogger di Wine Blog Roll, e Chiara Giannotti, Wine Educator e fondatrice di Vino.Tv.

I commenti sono chiusi.