Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 8 dicembre - Aggiornato alle 11:19

Imprese umbre programmano 5.480 assunzioni a ottobre: il 76 per cento sono a tempo determinato

C’è una flessione di quasi l’8 per cento rispetto a settembre. La domanda di lavoro nel trimestre finale del 2021 gira intorno

©Fabrizio Troccoli

In Umbria a ottobre le imprese hanno programmato 5.480 assunzioni, mentre nel trimestre che si chiude a dicembre il numero di profili ricercati sale a 14.320, nel computo delle quali non sono incluse quelle del settore agricolo. A renderlo noto è il presidente della Camera di Commercio regionale, Giorgio Mencaroni, che spiega anche come il 76 per cento dei posti di lavoro richiesti a ottobre siano però a tempo determinato, mentre la restante quota è suddivisa tra apprendistato e assunzioni stabili.

L’analisi di questa domanda di lavoro, comunque, segnala il commercio come il settore che farà la parte del leone, dato che da solo cerca 2.590 persone, seguito dal comparto dell’accoglienza turistica con 1.620 entrate al lavoro programmate e da quello delle costruzioni per 1.550 posti, mentre girano appena sopra e appena sotto quota 1.500 sia i servizi alle persone che alle imprese. Il profilo cercato dalle aziende umbre, comunque, è per il 31 per cento assorbito da giovani under 30, mentre soltanto l’11 per cento delle posizioni richieste sono relative a personale laureato. La stragrande maggioranza dei posti di lavori, ossia il 68 per cento, è domandato da piccole e medie imprese con meno di 50 dipendenti. La rilevazione della Camera di Commercio dell’Umbria, poi, segnala che la richiesta di lavoratori è, però, in flessione del 7,7 per cento rispetto a settembre, ma questo «non modifica – dice Mencaroni – la positiva intonazione della domanda di lavoro in Umbria, che ci ha riportato al recupero delle posizioni pre covid».

I commenti sono chiusi.