Umbria24.it

Dai voucher alle fiere, il piano 2020 per l’internazionalizzazione. Regione: «Saremo all’Expo di Dubai»

L'area dell'Expo

di Daniele Bovi

«Attivare tutte le leve disponibili per costruire vantaggi competitivi per il territorio umbro, mettendo a disposizione tutti gli strumenti attivabili anche al fine di sostenere le imprese umbre in questo particolare momento». Con un tessuto economico già gravemente indebolito dalla crisi e sofferente di suo per mali strutturali, le imprese umbre devono ora fare i conti anche con l’epidemia di nuovo coronavirus. Le conseguenze non riguarderanno solo settori come il turismo e l’intrattenimento ma anche la manifattura, e con questo quadro davanti la giunta regionale giovedì ha approvato il programma 2020 per l’internazionalizzazione.

Le misure Sul piatto ci sono alcune risorse che ammontano complessivamente a circa cinque milioni e mezzo di euro, comprensivi dei due milioni aggiuntivi arrivati con la rimodulazione dei fondi UE contestata nei giorni scorsi da Confindustria. Gli strumenti sono l’avviso voucher (1,5 milioni), quello per la partecipazione a fiere internazionali (2,2 milioni) e le risorse per i cluster regionali (500 mila euro); sul piatto anche mezzo milione per la proroga fino a giugno dell’avviso rivolto a imprese e professionisti e 800 mila euro per il finanziamento delle domande già istruite e valutate ammissibili ma non finanziate nel 2019.

Difficoltà Tra le misure adottate dalla giunta anche la proroga per quelle imprese che, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, non sono in grado di presentare tutte le documentazioni giustificative delle spese. La crisi in atto infatti potrà determinare per le imprese problemi «non solo per la partecipazione a manifestazioni, fiere, eventi già pianificati – scrive la giunta – ma presumibilmente anche difficoltà materiali per gli adempimenti amministrativi afferenti le rendicontazioni e la partecipazione nei tempi agli avvisi degli strumenti regionali».

Expo Un appuntamento fondamentale nel corso del 2020 sarà quello con l’Expo, in programma a Dubai dal 20 ottobre al 10 aprile 2021; un evento in vista del quale tutti sperano che l’attuale crisi dovuta all’epidemia si sia ridimensionata. La giunta ha deciso di confermare formalmente la presenza della Regione e di costituire un comitato strategico che assicuri il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, coordinati dall’assessorato allo Sviluppo economico guidato da Michele Fioroni.

Twitter @DanieleBovi