Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 1 marzo - Aggiornato alle 04:34

Covid-19, contributi statali alle imprese: in Umbria erogati 140 milioni di euro

Due terzi arrivati dal decreto Rilancio di maggio, il resto dai ristori. Confcommercio: Bar e ristoranti hanno perso mezzo miliardo

©Fabrizio Troccoli

di C.F.

Sfiorano quota 140 milioni i contributi a fondo perduto erogati in Umbria in base alle misure di sostegno varate dal governo e precisamente con il decreto rilancio e il decreto ristori. Complessivamente sono stati oltre 46mila i pagamenti effettuati dall’Agenzia delle Entrate in Umbria, di cui quasi 36mila in favore di aziende con sede nella provincia di Perugia e poco più di 10mila in provincia di Terni. I contributi in questione, però, secondo la recente stima di Confcommercio, rappresentato poco più di un quarto del fatturato lasciato sul campo soltanto da bar e ristoranti dell’Umbria che l’associazione di categoria per il 2020 ha stimato in mezzo miliardo. 

Ristori, in Umbria valgono 140 milioni In particolare la quota più consistente di contributi arrivate alle imprese deriva, inevitabilmente, dal decreto Rilancio, in vigore dal maggio scorso. Anche se la rilevazione risale al 22 dicembre in Umbria il provvedimento del governo è valso circa 94 milioni di euro e ne hanno beneficiato quasi 34mila aziende della regione. Più contenute, invece, le erogazioni relative ai provvedimenti contenuti nel decreto ristori approvato il 27 ottobre scorso. In questo caso la rilevazione dell’Agenzia delle Entrate è più recente, risalendo all’8 gennaio, e certifica un’iniezione di risorse da 44,7 milioni di euro in favore di 12.284 aziende.

@chilodice

I commenti sono chiusi.