Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 21 ottobre - Aggiornato alle 15:56

Villa Solomei, un ‘minifestival’ dedicato a Dante: atteso anche Sergio Rubini con la prima di ‘Inferno’

Una giornata a Solomeo con l’edizione ridotta della tradizionale rassegna. Con l’attore anche Massimo Mercelli (flauto), i Solisti Aquilani e live electronics di Martux_m

Sergio Rubini

di D.N.

Spostato a settembre per motivi precauzionali, il Festival Villa Solomei anche quest’anno si presenta al pubblico in una versione “mini” ma non per questo meno ricca e coinvolgente. Dopo i due concerti di anteprima del 12 settembre, sabato 18 settembre si terrà a Solomeo un’edizione ridotta del tradizionale Festival Villa Solomei. Gli artisti si esibiranno a partire dalle 17.30 negli spazi del Festival con un programma quasi interamente dedicato a Dante.

Appuntamenti pomeridiani Ad aprire la giornata sarà Laura Catrani con Vox in Bestia – Un prontuario di Animali Divini Le musiche sono di Fabrizio de Rossi Re (Inferno), Matteo Franceschini (Purgatorio) e Alessandro Solbiati (Paradiso). Alle ore 18.30, ‘All’ombra del campanile’ sarà la volta dell’Ensemble Orientis partibus (Valeria Puletti voce e viella, Stefano Benini voce, Roberto Bisogno liuto, Giovanni Brugnami flauto diritto, doppio, col tamburo e Vladimiro Vagnetti bombarda, salterio, percussioni) che eseguirà la prima parte di Lucente Stella – Danze, ballate e madrigali al tempo di Dante Alighieri. Prima della seconda parte, presso la Chiesa San Bartolomeo, alle ore 19.00 ci sarà un concerto d’organo con Luigi Accardo, accompagnato dal violino barocco di Gian Andrea Guerra (Ensemble Vanvitelli). Il violino tra Italia e Germania nel ’700 – L’influsso dello stile concertante italiano sulla musica di Bach il titolo del concerto. Subito dopo, nel ‘Giardino degli ulivi’, alle ore 19.30, la II parte di Lucente Stella – Danze, ballate e madrigali al tempo di Dante Alighieri dell’Ensemble Orientis partibus.

Rubini e i Solisti Aquiliani Alle ore 20, in ‘Piazza del Castello’, sarà la volta di ‘Amor che nella mente mi ragiona – Il viaggio di Dante Alighieri dalla ‘selva oscura’ al ‘templo che solo amore e luce ha per confine’. Spettacolo che vedrà protagonisti Carlo Dalla Costa voce recitante, Luca Ranieri viola, Maria Cecilia Berioli violoncello, Lucrezia Proietti pianoforte (Umbria Ensemble). Lo spettacolo è organizzato dalla Fondazione Brunello e Federica Cucinelli nell’ambito del Festival Musica con Vista del Comitato AMUR, con Le Dimore del Quartetto e Associazione Dimore Storiche Italiane, in collaborazione con Touring Club Italiano, Fondo Ambiente Italiano e Teatro Stabile dell’Umbria. Infine, alle ore 21.15 in ANFITEATRO un atteso Sergio Rubini porterà sul palco in prima assoluta ‘Inferno’, accompagnato da Massimo Mercelli (flauto) e dai Solisti Aquilani ensemble d’archi. Live electronics di Martux_m, composizioni di Gabriel Prokofiev e drammaturgia di Elena Bucci. L’evento, esempio di come sempre più ricorrente è la contaminazione tra i diversi ambiti dell’arte, nel quale l’incontro alchemico tra musica e recitazione diventa il protagonista sul palcoscenico, vuole mettere in luce i mali della nostra epoca attraverso i versi danteschi. Si mescolano, in questo modo, endecasillabi e note di grandi compositori contemporanei come Philip Glass, Giovanni Sollima, Micheal Nyman e Gabriel Prokofiev, ma anche classici come Gluck e Vivaldi. Generi musicali differenti, dal classico alla elettronica, fanno da linea conduttore tra passato, presente e futuro, divenendo la chiave di volta per raccontare l’Inferno dantesco, descrizione di tempi politicamente e moralmente corrotti del trecento, sotto la lente d’ingrandimento del mondo attuale: si viene, infatti, catapultati in un’atmosfera odierna, nella quale la pandemia pone l’uomo a misurarsi con sé stesso proprio come fa Dante nella Divina Commedia.

Info Le presentazioni musicologiche dei concerti saranno a cura di Silvia Paparelli. In caso di pioggia lo spettacolo delle ore 20 e delle ore 21.15 si svolgeranno al coperto. I concerti, come sempre, saranno ad ingresso gratuito con obbligo di greenpass e prenotazione ([email protected], prenotazione valida solo a seguito di ricevuta conferma). Per chi non avesse prenotato sarà possibile assistere agli spettacoli in caso di defezione o disdetta dei prenotati, verificabile – però – solo al momento dell’accesso in sala.

I commenti sono chiusi.