venerdì 7 agosto - Aggiornato alle 22:03

Umbria jazz, via libera alla mini edizione di agosto. Niente maxi schermi

Con un nuovo vertice in prefettura è stato dato l’ok alla manifestazione. Nelle prossime settimane i dettagli sulla sicurezza

Il logo di Umbria jazz (foto Foto: Fabrizio Troccoli)

di Daniele Bovi

È stato sciolto nelle scorse ore uno dei nodi più importanti in vista di «Jazz in august», la mini edizione di Umbria jazz in programma a Perugia dal 7 al 10 agosto. Nel corso del nuovo tavolo che si è tenuto giovedì in prefettura, in cui è stato dato il via libera alla manifestazione, è stato spiegato che un contributo relativo ai costi aggiuntivi relativi alla sicurezza (circa 30 mila euro) arriverà dalla Camera di commercio, tra i partner di lunga data della manifestazione. L’esborso aggiuntivo è collegato alla necessità di schierare più addetti alla sicurezza per tenere sotto controllo i 18 varchi che portano verso l’area di corso Vannucci e del palco di piazza IV Novembre. In tutto, saranno una sessantina gli addetti ai quali si aggiungeranno anche gli uomini delle forze dell’ordine.

L’assetto Per il resto, rispetto alle ipotesi dei giorni scorsi è tramontata quella di sistemare dei maxi schermi in piazza della Repubblica e piazza Matteotti. Via libera, invece per la diretta streaming che potrà essere trasmessa in tutti i locali che ne faranno richiesta. Da parte sua il prefetto Claudio Sgaraglia ha sottolineato che per evitare assembramenti e tenere la situazione sotto controllo sarà necessaria «anche la risposta responsabile dei cittadini sui quali – spiega la Prefettura in una nota – Sgaraglia ripone la propria fiducia». Quanto al programma tutto all’insegna di artisti italiani date anche le difficoltà negli spostamenti, sarà presentato nei prossimi giorni. Tra i nomi in cartellone, Stefano Bollani, Danilo Rea, Gino Paoli, Enrico Rava, Mauro Ottolini, Nico Gori, Greta Panettieri e altri ancora.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.