Quantcast
martedì 19 ottobre - Aggiornato alle 13:58

Umbria jazz 2017, i primi nomi: Kraftwerk e Brian Wilson con date uniche italiane

La band tedesca aprirà l’edizione 2017 con spettacolo in 3D. Altre star: Jamie Cullum, Dee Dee Bridgewater, Shorter, Enrico Rava e Fabrizio Bosso

Kraftwerk live in Kiev (Foto Andriy Makukha)

I Kraftwerk (unica data estiva italiana) e Brian Wilson (unica data italiana) sono i primi nomi del programma di Umbria Jazz 17 (Perugia, 7 -16 luglio) per quanto riguarda l’Arena Santa Giuliana, main stage del festival.  La band tedesca aprirà l’edizione 2017 con il suo più recente ed innovativo spettacolo in 3D e la rockstar californiana fondatore dei Beach Boys sarà di scena il 15 luglio. Con lui, sul palco, anche Al Jardine e Blondie Chaplin.

Interattivo: i concerti dell’edizione 2017 Timeline

Cullum e Dee Dee Bridgewater Ma le anticipazioni svelano anche altri grandi artisti di un programma che si presenta, come al solito, molto variegato. L’8 luglio Jamie Cullum, star inglese tra jazz e pop, sarà preceduto  sul palco dell’arena dalla band funky Lettuce, mentre la serata del 10 sarà dedicata all’altra metà del cielo del jazz:  prima, “Ladies !”, all stars tutta al femminile con, tra le altre, Renee Rosnes, Anat Cohen, Melissa Aldana, Cecile McLorin Salvant; poi, Dee Dee Bridgewater con un repertorio ispirato ai generi soul e funky di Memphis, la sua città natale. La musica di questa grande capitale della musica Nera è il tema dell’ultimo disco della Bridgewater. 
Rava e Bosso Tre grandi trombettisti nella serata dell’11: il quintetto di Enrico Rava e del polacco Tomasz Stanko, uno dei più stimati jazzmen europei, e la big band guidata da Fabrizio Bosso in un omaggio al genio di Dizzy Gillespie. Gli arrangiamenti sono di uno specialista come Paolo Silvestri. 
Kidjo-Pedrito e Hiromi-Castaneda Ancora jazz al femminile il 12, con Angelique Kidjo (per la prima volta a Umbria Jazz) che celebrerà Celia Cruz, la regina della Salsa, con la partecipazione di Pedrito Martinez, percussionista cubano che riscuote un gran successo a New York ed è stato applaudito anche nella scorsa edizione di Umbria Jazz. Prima di lei, un insolito duo pianoforte-arpa con la giapponese Hiromi ed il colombiano Edmar Castaneda. Entrambi sono stati lanciati a livello internazionale proprio  da Umbria Jazz.
Wayne Shorter quartet Il 14 luglio, una star assoluta della storia del jazz, Wayne Shorter con il suo classico Quartetto  (Danilo Perez, John Patitucci, Brian Blade), al quale si aggiungerà una orchestra di estrazione classica per presentare dal vivo Emanon, l’ultimo, complesso progetto inciso da Shorter per Blue Note.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.