Quantcast
domenica 16 maggio - Aggiornato alle 14:52

‘Uj winter’, ad Orvieto altra edizione di successo. A Perugia si inizierà con l’omaggio di Rava a Mario Guidi

I numeri dell’evento: oltre 13mila le presenze complessive nelle location del festival, 200mila euro di incasso per 8mila biglietti venduti. Pieni tutti gli alberghi

Un concerto di Umbria jazz winter

di D.N.

Un incasso di circa 200.000 euro per 8.000 biglietti venduti. Oltre 13.000 le presenze complessive nelle location del Festival. Sono questi i numeri di Umbria Jazz Winter forniti dall’organizzazione a bilancio del grande successo quindi anche per l’edizione numero ventisette appena conclusa ad Orvieto del festival. Umbria jazz che già pensa però all’edizione estiva e non dimentica la recente scomparsa di Mario Guidi, con l’annuncio che il primo concerto del festival a Perugia sarà con l’omaggio di Enrico Rava e di un gruppo “speciale” al manager. E quasi certamente non mancheranno sul palco le note al pianoforte del figlio, Giovanni Guidi.

LA SCOMPARSA DI MARIO GUIDI 

Successo confermato La manifestazione conferma così un successo che non conosce crisi grazie agli ingredienti che fanno parte della ricetta dell’edizione invernale: la musica, l’ospitalità, l’arte, la storia, la buona cucina. Un evento connaturato con il tessuto stesso della città che non rinuncia alla sua vetrina invernale, richiamando anche quest’anno numerosi visitatori e decretando la riuscita di questa kermesse che ha seguito il trend positivo intrapreso negli ultimi anni. La tradizionale Messa della Pace in Cattedrale con il coro gospel, che ha chiuso ieri la rassegna, è stato un rituale irrinunciabile sia per gli orvietani che per i tantissimi turisti nel primo giorno dell’anno.

Numeri Nei cinque giorni in cui si è svolto il Festival gli appuntamenti in cartellone (novanta eventi, sette location, trenta band, più di centocinquanta musicisti), hanno richiamato tantissimi appassionati, che sono affluiti al Teatro Mancinelli, al Palazzo del Popolo e al Museo Greco, realizzando quasi sempre il tutto esaurito. Notevoli ugualmente i numeri del Palazzo dei Sette e del ristorante del festival, con più di 5.000 presenze. Ottimi risultati per i tre appuntamenti di UJ4Kids, che hanno registrato sempre il tutto esaurito, con il pubblico, composto da bambini e famiglie, che ha occupato anche il palco. A conferma del grande richiamo della manifestazione i dati degli alberghi del territorio hanno registrato il tutto esaurito. La Fondazione Uj – attraverso una nota – ha voluto quindi ringraziare «le Istituzioni, gli sponsor e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo importante evento».

In ricordo di Guidi Umbria jazz quindi dà ora appuntamento a Perugia il 7 gennaio con il primo concerto del 2020 del Jazz Club Perugia con il Travel Notes Quartet di Rosario Bonaccorso e a Umbria Jazz dal 10 al 19 luglio 2020, con il primo concerto in programma al Teatro Morlacchi il 10 luglio alle 17 dedicato a Mario Guidi da Enrico Rava che guiderà un gruppo “speciale”.

I commenti sono chiusi.