Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 2 luglio - Aggiornato alle 18:29

Trasimeno Blues, con le anteprime già aria di grande musica. In arrivo anche Melvin Taylor e Martha High

Dopo il primo live all’Abbazia dei Sette Frati in programma altri appuntamenti con il blues fuori porta. A luglio il festival entra poi nel vivo con nuovi suggestivi concerti

 

Trasimeno blues, Malick trio live all'Abbazia dei Sette Frati (foto Arianna Fiandrini)

E’ bastato un primo concerto d’anteprima per ricreare subito la tanto attesa atmosfera targata Trasimeno Blues. Musica e luoghi unici per un binomio perfetto a scaldare i tanti appassionati del festival in arrivo poi dal 19 al 24 luglio. Il Festival Trasimeno Blues è infatti preceduto quest’anno, tra la fine del mese di maggio e i primi di luglio, da tre anteprime con le quali raccontare il territorio che circonda il Lago Trasimeno ed alcune peculiarità culturali e paesaggistiche che lo caratterizzano. Questi appuntamenti sono anche l’occasione per riscoprire il piacere della convivialità nel condividere esperienze socio/culturali coinvolgenti e appaganti, in luoghi umbri di grande fascino da un punto di vista storico e naturalistico, con la presentazione ad ingresso gratuito di nuove proposte di giovani artisti particolarmente interessanti nel panorama musicale italiano insieme ad artisti storici del blues, tutti eccellenti interpreti del Blues e del Soul.

Anteprime Il primo appuntamento con il “blues fuori porta” è andato in scena domenica 22 maggio all’Abbazia dei Sette Frati a Pietrafitta con il trio Malick & The Smooth, assoluta novità del panorama musicale umbro. Prossima data quella di venerdì 17 giugno quando l’artista emergente Lebron Johnson, accompagnato dalla band di Andy Pitt, sarà l’ospite musicale della Cantina di Monte Vibiano a Mercatello di Marsciano (ristoro aperto dalle ore 19 con una ricca proposta enogastronomica, inizio concerto ore 21, info e prenotazioni 075 8783386, [email protected]). Infine, sabato 2 luglio, alle ore 21.30, il Parco Regina Margherita a Panicale sarà caratterizzato dalle note di Nick Becattini Band con special guest Ty Leblanc. Un artista che ha fatto la storia del Blues made in Italy, come Nick Becattini, avrà quindi come ospite della serata la celebre cantante afroamericana (senza prenotazione).

Graves Dopo le anteprime, dal 19 al 24 luglio il lago Trasimeno tornerà ad essere inondato dalle note di alcune tra le migliori espressioni contemporanee del Blues e delle sue varie declinazioni, nel solco già tracciato negli ultimi anni volto alla valorizzazione delle contaminazioni culturali e musicali, con particolare riguardo alla ricerca delle radici più profonde del Blues e delle connessioni sempre più frequenti tra il Blues del Mississippi e quello delle sue origini primordiali africane. E sarà la strepitosa voce di Noreda Graves ad aprire il Trasimeno Blues Festival 2022 con un prologo in programma il 19 luglio alla Cantina di Monte Vibiano (ingresso gratuito con prenotazione) a Mercatello di Marsciano. Questa vocalist emergente nel panorama del Blues e del Soul internazionale è stata già ospite di Trasimeno Blues negli scorsi anni. Una voce calda e potente, un timbro morbido e vellutato, un’estensione senza confini e un’ottima tecnica che le permette di essere versatile in diversi stili musicali.

Taylor e Martha High La 27esima edizione del festival potrà così poi entrare nel vivo nel comune di Castiglione del Lago dal 20 al 24 luglio: 5 giornate intense di musica e cultura che animeranno il centro storico e che vedranno lo scenario magnifico della Rocca Medievale ospitare alcuni tra i più autorevoli interpreti della scena internazionale del Blues. Ai tre grandi concerti già annunciati che arriveranno quest’anno in riva al lago – come quelli dello straordinario bluesman Eric Gales (24 luglio), dei ritmi travolgenti dell’Afrobeat di Seun Kuti con la storica formazione degli Egypt 80 (23 luglio), dei mostri sacri Treves Blues Band ed Eugenio Finardi (21 luglio) – altri nuovi artisti si aggiungono ora. Il 20 luglio (ore 21.30) è atteso Melvin Taylor, considerato uno dei più grandi chitarristi blues al mondo. Le straordinarie competenze tecniche hanno collocato Taylor saldamente al centro dell’universo delle sei corde. Nella sua carriera ha condiviso il palco con artisti del calibro di Stevie Ray Vaughan, Carlos Santana, George Benson, Buddy Guy e BB King. Ad aprire il concerto i Superdownhome, power-duo rivelazione degli ultimi anni composto da Henry Sauda (voce, cigar box, diddley bow) e Beppe Facchetti alla batteria. Per venerdì 22 luglio, infine, in programma una vera leggenda della musica Soul e Funk come Martha High. Sul palco con The Italian Royal Family, la Hight è stata background singer, ma anche amica, confidente e sostenitrice di James Brown per oltre trent’anni, testimone di alcune delle decadi e degli eventi più infuocati della musica e cultura nera americana. Opening act: Francesco Piu Band feat. Davide Speranza all’armonica diatonica e cromatica. Una miscela esplosiva di Blues, Funk e Soul in chiave acustica: questa la formula del sound di Francesco Piu, pluripremiato cantante e chitarrista sardo. Speranza è invece un artista Blues dallo stile unico e personale. Le prevendite dei 5 concerti alla Rocca Medievale di Castiglione del Lago (20-24 luglio) sono on line su www.ticketitalia.com (è previsto anche un abbonamento a 40 euro per tutte le 5 serate alla Rocca).

Festival Non mancheranno poi i consueti appuntamenti della mezzanotte nel live club della Darsena Bar Caffè e la presentazione di alcune recenti pubblicazioni letterarie. L’organizzazione sta lavorando anche per l’aggiunta di una nuova data, il 18 luglio. Il programma dettagliato del festival sarà comunicato nelle prossime settimane. L’edizione numero 27 del Trasimeno Blues Festival è realizzata con la partecipazione dei Comuni di Castiglione del Lago e Panicale e con il sostegno dei “Fondi POR FESR Umbria 2014-2020 – Az. 3.2.1 – Avviso Pubblico per partecipazione Progetto Spettacoli dal Vivo”. Info, contatti e prenotazioni: www.trasimenoblues.it.

I commenti sono chiusi.