Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 17 settembre - Aggiornato alle 21:52

Terni film festival: anteprima premiazioni, siparietto fratelli Casali e Zed robot show

Gianluca Cerasola miglior regista per il documentario Earthling terrestre, Giorgia Surina miglior attrice in Neo Kosmo

di M.R.

Gianluca Cerasola miglior regista per il documentario Earthling-Terrestre e Giorgia Surina miglior attrice per l’interpretazione di tata androide nel corto Neo Kosmo scritto e diretto da Adelmo Togliani. Anticipate a venerdì due delle numerose premiazioni previste nell’ambito del Terni film festival Popoli e religioni che venerdì ha regalato momenti di esilarante, entusiasmante e ritrovato intrattenimento dal vivo.

Tesla Al cinema Politeama c’è stata l’occasione di scoprire tantissime curiosità sul corto ‘Nikola Tesla’ di Alessandro Parrello, presente in sala, che ha parlato dell’unico film dedicato all’inventore della ‘lampadina senza fili’, rivelando molto di quanto vissuto sul set e nella scelta delle ricercate location: «L’ultima scena girata a New York, in una delle più celebri steak house della città dove Tesla mangiava. Ho convinto i proprietari con una mail romantica, mi sono commosso».

ZED ROBOT SHOW

FOTOGALLERY

Popoli e religioni E nel pomeriggio dedicato all’esplorazione spaziale e all’intelligenza artificiale, mentre il ‘Leonardo Film Festival’ con Felice Farina, presidente della giura, premiava il miglior corto Les Pionniers de l’Univers, il professore di Roma Tor Vergata Daniele Casali, fratello del direttore artistico del Terni film festival Arnaldo, presentava la macchina che riconosce attraverso la voce il virus Covid-19: «Nessun algortitmo particolare, solo un vasto database di esempi tra sani, contagiati e guariti». Non manca il siparietto di famiglia, Daniele: «Te ne avevo parlato a novembre», Arnaldo: «Sì deve essere allora che ci siamo parlati l’ultima volta»; e poi ancora: «Per facilitare le persone più anziane abbiamo scelto come frase da pronunciare per la registrazione della voce in attesa di un feedback sul Covid il proverbio ‘A caval donato non si guarda in bocca’ ma è sufficiente anche pronunciare la vocale ‘A’ per un tempo prolungato o dare un colpo di tosse», Arnaldo: «Non ho problemi a tossire sul tuo pc». Il dispositivo medico, è stato spiegato, potrebbe diagnosticare con la sola voce diverse patologie. A chiudere il pomeriggio poi lo show di David Zed come presidente onorario del Deta (Dipartimento europeo per la tutela degli androidi). Sabato atteso il gran finale con ulteriori premiazioni e molto altro ancora.

 

I commenti sono chiusi.