giovedì 6 agosto - Aggiornato alle 00:19

Regione approva progetto ‘Le vie del Peglia’, ok ai finanziamenti del Psr

Il presidente Francesco Paola e il sindaco di San Venanzo Marsilio Marinelli: «La Riserva Mondiale Unesco crea valore aggiunto e valorizzerà i progetti migliori»

 

Un'area del Monte Peglia

Il presidente della Riserva, Francesco Paola, e il sindaco di San Venanzo Marsilio Marinelli esprimono la propria soddisfazione per l’inclusione nei finanziamenti regionali Psr del progetto “Le Vie del Peglia”, volto alla qualificazione di percorso sentieristico della zona dell’Elmo Melonta, nel cuore della Riserva Mondiale. In una dichiarazione comune evidenziano come «in questi giorni difficili vogliamo in primo luogo rinnovare la nostra vicinanza famiglie delle vittime e a tutti coloro che sono in prima linea nell’emergenza che va definitivamente debellata. E desideriamo partecipare – aggiungono – la nota di forza e di speranza, in questo speciale periodo di Pasqua, che viene dal successo del progetto “Le Vie del Peglia”, promosso con il  patrocinio della Associazione Monte Peglia per Unesco soggetto gestore della Riserva Mondiale Unesco del Monte Peglia. Ringraziamo il dirigente scolastico dell’Istituto scolastico di San Venanzo, che partecipa al partenariato».

Grande simbologia «Il Comune di San Venanzo – aggiunge Marinelli – ha presentato e cofinanziato questo progetto, credendoci convintamente. Ringrazio molto il presidente Francesco Paola. Questo percorso sentieristico diverrà un luogo di straordinaria valenza e simbologia, nel cuore della Riserva Mondiale. Il patrocinio e la valorizzazione che ne ha effettuato e ne effettuerà la Associazione Monte Peglia per Unesco soggetto gestore della Riserva Mondiale gestore saranno decisivi, creano valore aggiunto e qualità ad ogni livello».

Progetti Francesco Paola sottolinea come «in questi giorni difficili stiamo diffondendo alle altre Riserve Mondiali e alle Istituzioni nazionali e internazionali un nostro breve video che esprime consapevolezza ed invita alla coesione  e solidarietà. L a Riserva Mondiale Unesco del Monte Peglia, la prima istituita nell’Umbria tiene alto il nome della Repubblica italiana, è il nostro più fermo obiettivo. E la Riserva Mondiale darà il proprio patrocinio a tutti i progetti meritevoli provengano da soggetti pubblici o privati nell’attuazione del Piano di gestione e di governance approvato dall’Unesco».

I commenti sono chiusi.