Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 7 maggio - Aggiornato alle 20:35

Primo passo per il ‘Todi festival’, al via la call per la rassegna di teatro e danza contemporanea Off 2021

C’è tempo fino al 21 maggio per presentare i progetti di spettacolo. In attesa della 35esima edizione in programma dal 28 agosto al 5 settembre

Todi festival, uno spettacolo

di D.N.

Confermata la direzione artistica di Eugenio Guarducci e l’organizzazione a cura dell’Agenzia Sedicieventi, Todi Festival lancia la call ‘Todi Off 2021’ per la selezione dei 6 progetti di spettacolo che, nell’ambito della trentacinquesima edizione del Festival in programma a Todi dal 28 agosto al 5 settembre, andranno a comporre la rassegna Off 2021.

Teatro e danza Giunta alla sua quinta edizione, Todi Off è la sezione dedicata al teatro e alla danza contemporanea italiana, a cura di Teatro di Sacco, in collaborazione con Teatro e Critica, orientata alla formazione del pubblico per un suo avvicinamento al teatro indipendente. Todi Off è parte integrante della programmazione di Todi Festival e si configura come un progetto altamente innovativo, unico nel suo genere nell’ambito di un Festival consolidato: 7 giornate dedicate al teatro e alla danza contemporanei; 6 spettacoli in programma presso il Teatro Nido dell’Aquila; 6 incontri con il pubblico con focus sullo spettacolo della sera precedente; 1 workshop di critica teatrale guidato da Teatro e Critica che cura anche il foglio quotidiano distribuito nei luoghi del Festival; 1 Incontro pubblico sullo stato dell’arte del teatro indipendente in Italia.

Come partecipare Possono partecipare alla call compagnie teatrali, gruppi di professionisti o singoli professionisti del teatro e della danza che operano sul territorio nazionale. Lo spettacolo dovrà essere un debutto nazionale o avere effettuato al massimo una o due repliche e comunque non deve aver programmato repliche in Umbria. Per tutti i dettagli relativi alla partecipazione, la call è scaricabile dal sito www.todifestival.it. La proposta va inviata entro e non oltre il prossimo 21 maggio.

I commenti sono chiusi.