Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 25 ottobre - Aggiornato alle 13:19

Perugia, l’Oratorio Santa Cecilia riparte dalla musica vocale: stagione ‘VivoSòno’, anche itinerante, e laboratori

Grazie all’associazione Musicittà, lo storico gioiello barocco e auditorium nel cuore della città torna a vivere: attività concertistica e coreutica, percorsi formativi e tanto altro

Oratorio Santa Cecilia, la presentazione delle attività

di Danilo Nardoni

L’attività artistica e culturale dell’Oratorio Santa Cecilia riparte con la nuova gestione targata Musicittà. L’associazione assegnataria della nuova gestione dell’Auditorium ha infatti presentato il cartellone delle attività musicali, formative e culturali dello splendido oratorio barocco nel cuore di Perugia. La riapertura dello storico gioiello perugino prevede attività concertistica e coreutica, percorsi formativi dedicati alla musica vocale e tanto altro. Un piccolo festival il 25 e il 26 settembre inaugurerà la riapertura al pubblico dell’auditorium ed anticiperà alcuni degli eventi e laboratori della stagione.

GUARDA IL VIDEO

Attività Lo splendido oratorio barocco rinasce così nel segno della sua vocazione musicale: diviene la sede principale della nuova stagione artistica VivoSòno, comprendente concerti gratuiti di musica lirica, musica barocca, repertorio corale contemporaneo ed esibizioni coreutiche su musica dal vivo. All’attività concertistica si affiancano una ricca proposta di percorsi formativi incentrati sulla “voce” ed aperti a tutte le fasce di età, con particolare attenzione all’infanzia sin dai primissimi mesi di vita. Non solo concerti, ma centro pulsante di cultura, incontro e socialità di Perugia: la bellissima sala (dei 130 ufficiali sono 50 posti attualmente consentiti causa covid) sarà a disposizione delle associazioni e degli enti perugini per far rinascere appieno questo spazio.

Presentazione A presentare il nuovo corso e le attività dell’Oratorio Santa Cecilia, alla presenza dell’assessore alla cultura del Comune di Perugia Leonardo Varasano, sono stati Barbara Griffini, presidente della Associazione Musicittà e Carmen Cicconofri, vice-presidente e direttore artistico della stagione artistica. Al termine si è tenuta anche una breve performance del Maestro Ettore Chiurulla al pianoforte, giusto il tempo di far risuonare delle note all’interno dell’oratorio. “Viene così restituito alla città un contenitore storico grazie al nuovo gestore che porta contenuti musicali adatti a questo luogo” ha affermato Varasano per poi aggiungere: “C’erano degli adeguamenti da fare, con il covid che ha allungato ulteriormente i tempi, ma ora lo spazio è stato messo a norma per pubblico spettacolo ed attività”.

Stagione artistica L’Auditorium Santa Cecilia rinasce nel segno della sua vocazione musicale e in particolare vocale, come la storia del luogo tramanda: l’auditorium di via Fratti ospiterà i principali concerti della nuova Stagione Artistica VivoSòno, promossa dall’Associazione Musicittà e comprendente concerti con artisti di alto livello dedicati alla musica lirica, barocca e corale e alle performance di danza contemporanea – sempre con musica dal vivo e sempre gratuiti. Gli altri eventi della stagione artistica si terranno in alcune location d’eccellenza dell’Umbria: il teatro Cesare Caporali di Panicale, l’Auditorium San Domenico di Foligno, la Chiesa di San Leonardo di Assisi e infine la Collegiata di Santa Maria Maggiore e San Nicola a Collescipoli.

Laboratori musicali e corali All’attività concertistica, che intende affiancarsi e arricchire la proposta concertistica e musicale di Perugia, si aggiunge un’importante e variegata proposta di percorsi formativi incentrati sulla “voce” ed aperti a tutte le fasce di età. Una particolare attenzione verrà dedicata ai bambini e ragazzi sin dalla tenerissima età: i nuovi laboratori dedicati alle fasce 0-3 anni e 3-6 anni seguiranno la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon, mentre i laboratori 6-13 sono destinati alla creazione di un coro di voci bianche, i Mini-Coristi a Priori, formazione ferma dal 2019 a causa della pausa determinata dalle misure sanitarie. Inoltre, l’auditorium diviene la nuova sede della formazione corale Coristi a Priori, attiva dal 2015 e punto nascente dell’associazione.

Associazione Musicittà Nata nel 2017 per favorire, ampliare e promuovere attività didattiche, artistiche e divulgative in ambito culturale; dirige e coordina tutte le attività delle diverse formazioni vocali al suo interno, attive dal 2015. L’associazione svolge un ruolo attivo nell’organizzazione, produzione e direzione di eventi artistici collaborando con importanti stakeholders culturali del territorio umbro e delle regioni confinanti. Tra le ultime attività create dall’associazione, si cita l’organizzazione del festival “Che Spettacolo di Città” (Luglio 2020) su incarico e con il patrocinio del Comune di Perugia con spettacoli presso centri culturali perugini organizzati nel rispetto delle misure sanitarie, la realizzazione di Video-Concerti (Giugno 2020 e Dicembre 2020) in collaborazione con la Casa Museo Ranieri di Sorbello, l’organizzazione didue edizioni del festival “Urbis Cantus” (Maggio 2018 e 2019) con la partecipazione di cori umbri e il patrocinio del Comune di Perugia, l’organizzazione del concerto di Natale “A Christmas Carol” (dicembre 2019) per coro, strumenti e voci recitanti presso la Sala dei Notari. Per l’attività artistica ed educativa dedicata ai più piccoli, l’associazione ha ideato e curato l’organizzazione del Musical Camp (Giugno 2017 ee 2019), campus estivo per bambini tra i 5 e gli 11 anni dedicato alle discipline artistiche (coro, teatro e arte) le cui finalità didattico-ricreative si manifestano con l’esecuzione di un musical completamente realizzato dai bambini con testi e musiche originali. Musicittà è iscritta alle due Federazioni Nazionali dei Cori Italiani (Feniarco e Chorus Inside) e alle due associazioni regionali per la coralità (Arcum e Chorus Inside Umbria). Obiettivo ultimo dell’associazione è quello di dare vita ad un’Accademia Vocale dedicata all’educazione, all’insegnamento e all’esecuzione della pratica artistica vocale per tutte le fasce d’età, includendo livelli professionisti e dilettantistici.

I commenti sono chiusi.