martedì 6 dicembre - Aggiornato alle 10:50

Perugia, in mostra le ‘Meditazioni sul Tempo del Sacro e dintorni’ di Anna Maria Artegiani

Dervisci danzanti (Olio su tela)

Sabato 23 aprile sarà inaugurata, presso la Galleria “Artemisia”, la mostra personale della pittrice perugina Anna Maria Artegiani, dal titolo “Meditazioni sul Tempo del Sacro e dintorni”. L’esposizione ed il catalogo sono a cura di Eugenio Giannì, con didascalie di Franco Battiato ed una nota di Anton Carlo Ponti. Per l’occasione saranno presentate oltre 20 opere ad olio ed alcuni pastelli che, attraverso le immagini e gli aforismi che accompagnano i dipinti, propongono una meditazione sul Tempo qualitativo, rappresentato per eccellenza dal Tempo del Sacro e da alcune di quelle arti e discipline inerenti ad esso.

Il senso della mostra «La confusione del momento attuale, mi induce ad alcune riflessioni sul Tempo, fattore determinante della vita umana. Non il tempo della Fisica, ma quello interiore, non il tempo cronologico che scorre in modo indifferenziato, ma il Tempo nel suo aspetto qualitativo” – afferma l’artista presentando la mostra – “un’esposizione che vuole essere una sorta di elogio del Tempo qualitativo, rappresentato per eccellenza dal Tempo del Sacro, intendendo qui per Sacro quell’attitudine interiore che porta l’uomo ad elevarsi, a volgersi verso l’Assoluto, come testimoniano i mistici delle grandi Tradizioni spirituali, indipendentemente dal Credo e dalla Religione di appartenenza».

Gianni e Ponti Eugenio Giannì, estetologo e teorico dell’arte, commenta: «Non il tempo cronologico, che spazza via ogni pensiero nel modo di una foglia sottratta all’albero, ma il tempo qualitativo percepito nell’attimo che riveste il presente è la ricerca attorno a cui ruota l’opera di Anna Maria Artegiani. L’indagine sulla sacralità di tale tempo, è la lotta che impegna Artegiani a rimuovere ogni processo di decomposizione, di ostacolo all’illuminazione divina, poiché quando si perde l’attimo che fa del presente il momento d’incontro, si perde la possibilità di ospitare il Bene nella sua estensione temporale e spirituale». Anton Carlo Ponti, scrittore e giornalista, conclude: «Pittura che vive sì di colore, ma, prima, di immaginazione immersa nel realismo magico. Pittura matura, moderna, perfino rivoluzionaria».

Info La mostra, ad ingresso libero, si potrà visitare presso la Galleria Artemisia situata in via Alessi nel centro storico di Perugia, fino al 14 maggio prossimo. Orario di apertura: dal martedì al sabato, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 19:30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.