Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 6 marzo - Aggiornato alle 02:22

La Terni dei murales prende colore: ecco il poker di opere in arrivo

‘Monumento ai lavoratori e alle lavoratrici’, ‘La leggenda di Nera e Velino’, la composizione di ‘Uno’ e ‘Sapere è una continua avventura’

foto archivio

Il 2020 si è chiuso con l’inaugurazione di due opere murarie griffate Caroline Dervaux nell’ambito della seconda edizione di Gemellarte e il 2021 si apre col finanziamento di altri quattro murales da realizzare in città, per mano di altrettanti artisti, che metteranno la firma sulle idee di Jonas club, pro-loco Marmore, Gn Media e quella personale  di Giulia Ceccarini.

Murales a Terni La Direzione Istruzione – Cultura del Comune di Terni ha approvato la graduatoria per il concorso di idee per la selezione di murales, a seguito di un recente bando. È risultata vincitrice, con l’assegnazione di un premio-finanziamento di 4.533 euro, la proposta dell’associazione Jonas Club con un’opera dal titolo ‘Monumento ai lavoratori e alle lavoratrici di Terni’; l’opera sarà realizzata nel sottopasso di Viale Cesare Battisti a cura di Rosk, già autore di Falcone e Borsellino a Palermo e Paolo Villaggio a Genova. Al secondo posto si è classificata la Pro Loco Marmore con ‘La leggenda di Nera e Velino’, che riceverà un premio di euro 4.300; l’artista Ester Grossi realizzerà il murale in Via Pietro Montesi con la tecnica mangiasporco AirLite. GN Media (organizzatore del festival Gemellarte) si è aggiudicata il terzo premio di 3.700 euro e affiderà l’esecuzione all’artista internazionale Uno in un edificio di in Via De Filis 3; infine, Giulia Ceccarani, scrittrice ed illustratrice ternana, realizzerà l’opera ‘Sapere è una continua avventura’ presso l’istituto Comprensivo Oberdan, finanziata con 3.700 euro.

Palazzo Spada «Esprimo la più profonda soddisfazione per il bando murales – dice l’assessore alle politiche giovanili Elena Proietti –  e faccio i complimenti ai vincitori, ricordando anche molti altre associazioni ed imprese che hanno partecipato con autorevoli artisti e interessanti bozzetti che meritavano anch’esse un finanziamento. L’intenzione di questa Amministrazione è di promuovere Terni come città della Street art attraverso un lavoro che porterà ad emanare nuovi bandi ed a concepire un festival che si spera potrà essere annuale ed attrattivo per la Regione ed il centro Italia».

I commenti sono chiusi.