Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 7 dicembre - Aggiornato alle 17:00

Menotti Art Festival, assegnati i premi Letteratura e Schippers: a Spoleto artisti da 40 Paesi

Si è chiusa l’edizione 2022 con l’assegnazione del prestigioso riconoscimento internazionale dedicato all’indimenticato direttore d’orchestra fondatore con Menotti del Festival dei Due Mondi

Menotti Art Festival, Premio Schippers

Con l’assegnazione del Premio Thomas Schippers si è chiusa a Spoleto l’edizione 2022 del Menotti Art Festival. Il presidente del Festival, Luca Filipponi, e il soprano e direttrice musicale della kermesse, Tania Di Giorgio, nel Piano Nobile del Chiostro di San Nicolò hanno assegnato il prestigioso riconoscimento internazionale dedicato all’indimenticato direttore d’orchestra Thomas Schippers, fondatore insieme a Gian Carlo Menotti del Festival dei Due Mondi, le cui ceneri sono tumulate in Piazza Duomo a Spoleto, dove ha diretto concerti di chiusura della manifestazione menottiana entrati nella storia della musica mondiale.

Premio Schippers Quest’anno il Premio Schippers è stato assegnato a: Gino Aveta (Cultura); Stelvio Cipriani (alla Memoria); Richard Daniel Pour (Compositore dell’anno); Alessandro Del Buono (Giovani talenti); Fabio Gemmiti (Musica); Sandro Gemmiti (Musica); Simona Marchini (Premio alla Carriera); Maurizio Mattioli (Premio alla Carriera); Stefano Palatresi (Direttore di orchestra); Massimo Perrino (Giornalismo); Alma Torretta (Media e stampa). Disco d’Oro al critico musicale Sandro Costanzi.

Letteratura Erano stati invece 48 i premi “Letteratura” assegnati dal Menotti Art Festival 2022, con l’omaggio di opere del Maestro Silvio Craia, Paola Biadetti ed Evelina Marinangela: Achille Battaglia, Vincenzo Bocciarelli, Angelo Bossi, Michele Bruccheri, Maddalena Caccavale Menza, Alex Capuozzo, Maria Teresa Chechile, Rocco Cosentino, Roberto Croce, Lucio De Angelis, Maria De Gregorio, Cinzia Di Chiara, Gennaro Di Giovannantonoio, Dino Di Resta, Simone Fagioli, Salvatore Ferraiuolo, Ferraù Elettra, Marina Flocco, Danilo Forgetta e Gianni Cianci, Valerio Giuffrè, Claudia Gonzales, Gabriele Greco, Giuseppe Guida, Marta Krevsun, Maurizio Maglio, Martina Consolaro (Suor Germana), Alessandro Laurizi, Andrea Menaglia, Fabio Mundadori, Silvio Natali, Fortunato Nicoletti, Olga Lidia Priel Herrera, Benedetta Paravia, Nadia Pascucci, Giuseppe Petrarca, Anna Maria Petrova, Titty Petrucci, Mariangela Petruzzelli, Manuela Racci, Luigi Reale, Rosanna Sabatini, Sonia Salsi, Pascal Schembri, Anna Maria Stefanini, Daniela Taliana, Vito Pinto. I Premi al giornalista, documentarista e saggista Fabrizio Borghinni, e all’autore e istrionico attore Stefano De Majo erano stati consegnati nella giornata inaugurale del Menotti Art Festival, in occasione del concerto “Musiche da Oscar”, al Teatro Caio Melisso.

Meeting Art Nella serata di lunedì si è chiuso anche il grande progetto espositivo Spoleto Meeting Art, al Teatrino delle Sei Luca Ronconi, a cura di Paola Biadetti con Laura Altamore, Silvio Craia, Antonio De Paoli, Valerio Giuffrè, Luigi Gregorio, Davide Iacovella, Sevasti Iallussi, Antonella Lauria, Mario Lo Coco, Lorenzo Ludi, Maurizio Maglio, Piergiorgio Maiorini, Omar Olano, Federica Rampazzo, Luigi Rossi, Sonia Salsi, Elisabetta Serafini. Quest’anno il Menotti Art Festival ha portato a Spoleto oltre tremila artisti, letterati accademici, con mostre allestite in 120 spazi, tra pubblici e privati. Numeri che soddisfano pienamente il presidente Luca Filipponi e tutti gli organizzatori, che già stanno lavorando all’edizione 2023, con date, manifesto e spazi fermati e prenotati.

I commenti sono chiusi.