Quantcast
lunedì 26 settembre - Aggiornato alle 07:37

La storia di Ponte del Toro e l’uccisione di Germanico: tre giorni di eventi tra cultura e teatro

L’associazione ‘Porto di Narni – Approdo d’Europa’ lancia il programma con visite anche a Stifone e alla Domus Octavia

I duecento anni dalla riscoperta dell’antico Ponte del Toro e i duemila dalla morte del generale Germanico, che chiama in causa Narni e il suo antico porto fluviale lungo il Nera. Fine settimana di eventi culturali tra Terni e Narni organizzati dall’associazione culturale ‘Porto di Narni, approdo d’Europa’: dal 24 al 26 maggio ecco l’evento ‘Interamna e Narnia: archeologia lungo il Nera’.

La storia «Il primo evento da celebrare – spiega Christian Armadori, presidente dell’associazione Porto di Narni – è relativa ai 200 anni dalla riscoperta dell’antico Ponte del Toro, avvenuta il 27 maggio 1819 per opera dell’ingegnere ternano Giuseppe Riccardi. La seconda è invece connessa ai 2000 anni dalla morte del generale Germanico, che chiama in causa Narni ed il suo antico porto fluviale sulle rive del Nera. Fu infatti da quelle strutture che il console Pisone, accusato di aver avvelenato il generale, si imbarcò nel 20 d.C. con tutto il suo seguito in direzione Roma, come spiega Tacito negli Annali».

Gli eventi Il programma prevede venerdì 24 maggio alle 16.30 l’incontro al museo Eroli di Narni in cui l’ex sindaco di Narni Giulio Cesare Proietti parlerà del suo volume ‘Germanico deve morire’. Sabato mattina alle 10 in Bct invece conferenza stampa sulla storia di Ponte del Toro, mentre domenica uscite organizzate al Ponte di Agusuto, il porto di Narni e Stifone e alle 18 lo spettacolo teatrale con Stefano De Majo del titolo ‘Memorie di Adriano’ alla Domus Octavia di Narni.

L’impegno sociale La tre giorni di eventi, che conta anche sul patrocinio di Regione Umbria, Provincia e Comune di Terni, Comune di Narni, Camera di Commercio, Terre di San Valentino, Pro Loco di Marmore, Mi Rifiuto e Arci Terni, prevede anche dei momenti di carattere ambientale. I volontari del gruppo ‘Mi Rifiuto’ infatti puliranno l’area dei Campacci di Marmore, che sarà protagonista nella giornata dedicata al Ponte del Toro. Quelli dell’associazione culturale ‘Porto di Narni, approdo d’Europa’, lavoreranno invece per rendere fruibile l’area archeologica da cui la stessa associazione prende il nome. A questa iniziativa, parteciperanno pure i volontari di L’Eco dei Boschi.

I commenti sono chiusi.