Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 18 ottobre - Aggiornato alle 00:40

‘Fuori festival’, il tour regionale per i 25 anni dell’Umbria Film Festival: eventi, proiezioni e concerti

Tra settembre e novembre in giro per la regione. Inizio a Montone con le proiezioni dei cortometraggi della sezione AmarCorti. Il 18 arrivano anche i Gazebo Penguins

Gazebo Penguins

di D.N.

Dopo aver festeggiato a luglio a Montone la sua venticinquesima edizione, alla presenza di Terry Gilliam e del Premio Oscar Thomas Vinterberg, continuano, grazie al nuovo progetto ‘Fuori Festival – 25 anni di Umbria Film Festival’, le iniziative e gli eventi dell’Umbria Film Festival. Rassegna che si avvale della presidenza proprio di Gilliam, della direzione artistica di Vanessa Strizzi, e della direzione organizzativa di Chiara Montagnini e Marisa Berna. Ora quindi prenderanno il via una serie di eventi multidisciplinari, in collaborazione con il comune di Montone e finanziati dalla Regione Umbria con il Bando per lo Spettacolo dal Vivo, in programma dal 12 settembre al 13 novembre a Montone e in altri comuni umbri.

Eventi in Umbria Grazie all’Associazione Umbria Film Festival APS, sono numerosi e variegati gli eventi in programma nei mesi da settembre a novembre del 2021, distribuiti nel territorio regionale, che coinvolgono i comuni di Montone, Umbertide, Città di Castello, Monte Santa Maria Tiberina e Spello. Come da tradizione del festival si intendono realizzare eventi culturali in luoghi di interesse storico artistico come chiese e chiostri, ma non solo. L’intento del progetto ‘Fuori Festival – 25 anni di Umbria Film Festival’ è quello di rivitalizzare i luoghi della cultura cinematografica e teatrale che hanno sofferto durante la pandemia e che sono stati per forza di cose chiusi o limitati nella loro fruibilità da parte del pubblico, come sale cinematografiche e teatri. Nove in tutto gli spettacoli dal vivo in programma, che toccano vari ambiti dell’Arte, affiancando alle proiezioni di cortometraggi, la musica dal vivo, la recitazione teatrale e le letture animate per bambini. “L’Umbria Film Festival compie quest’anno – sottolinea la direzione artistica – un compleanno importante, quello di 25 anni di attività ininterrotta. Un traguardo per questa manifestazione che si è svolta sempre in presenza e che è ormai un appuntamento fisso per turisti e cinefili di tutto il mondo che raggiungono l’Alta Valle del Tevere tutti gli anni nella seconda settimana di luglio. Vogliamo quindi condividere le nostre passioni e i nostri desideri con tutti coloro che nel tempo ci hanno sostenuto – e seguito – e portare le nostre proiezioni assieme a eventi di spettacolo dal vivo in tour per l’Umbria”. Per info e tutta la lista degli eventi, ad ingresso gratuito, per i quali è necessario prenotare il proprio posto, c’è il sito dell’Umbriafilmfestival.

Prima giornata Gli eventi del ‘Fuori Festival – 25 anni di Umbria Film Festival’ iniziano domenica 12 settembre a Montone. Alle ore 17:30, presso il Teatro San Fedele le proiezioni di cortometraggi di AmarCorti, sezione competitiva dell’Umbria Film Festival, alla sua prima edizione, dedicata ai corti diretti da registi italiani o residenti in Italia, con particolare attenzione alle cinematografie emergenti, ai giovani cineasti e agli indipendenti. Nel piccolo (ma molto vivo) teatro nel centro storico di Montone saranno proiettati 5 cortometraggi. Gli Atomici Fotonici, di Davide Morando, in cui Riccardo deve dichiararsi a Laura, ma proprio quel giorno l’eccentrico padre decide di trascinarlo in un viaggio in macchina fino a un bizzarro talent show. Fighting Souls di Stratos Cotugno, già Menzione d’Onore AmarCorti 2021, parte dal 25 maggio del 2020, quando George Floyd viene assassinato da un agente di polizia a Minneapolis. È l’inizio di una rivolta senza pari per i diritti di eguaglianza. Brüche di Andrea Cazzaniga racconta di una gita nelle campagne tedesche durante la quale Iris e Nicole soggiornano in un misterioso monastero… Gea – L’ultima mucca di Paolo Bonfadini, ambientato nel 2012 a Serravalle Langhe. Qui scompaiono tutte le mucche tranne una: Gea. Un’iniziativa social la porterà a essere più famosa del Presidente degli Stati Uniti d’America. Infine, Fulmini e saette di Daniele Lince, con Carolina Crescentini: la Donna Saetta ha poteri incredibili, ma le saranno inutili quando dovrà rivelare un’inaspettata novità al suo compagno, ignaro della sua seconda identità.

Musica classica Alle ore 19, presso la Chiesa di San Gregorio, Collegiata di Santa Maria Assunta, sempre a Montone il concerto di musica classica dell’Eolian Trio. Con Carmelo Dell’Acqua al clarinetto, Francesca Taviani al violoncello e Laura Cozzolino al pianoforte, saranno eseguiti il Trio in mi b maggiore “Kegelstatt-Trio”, K 498 (1786) di Wolfgang Amadeus Mozart, il Trio op. 11 in si “Gassenhauer” (1797) di Ludwig Van Beethoven e il Trio in la minore op. 114 (1891) di Johannes Brahms. L’Eolian Trio è il risultato dell’incontro di tre musicisti di riconosciuta e raffinata esperienza e dal comune interesse dei tre interpreti per il repertorio cameristico.

Gazebo Penguins Fra il nutrito programma di spettacoli, proiezioni e concerti da segnalare, sabato 18 settembre alle ore 21, il ritorno in Umbria dei Gazebo Penguins: lo fanno in un posto incantevole come il borgo di Montone e suoneranno dentro le rovine della Rocca di Braccio Fortebraccio da Montone. La data è organizzata insieme all’etichetta discografica umbra To Lose La Track, premio MEI 2013 come Miglior etichetta discografica. Durante la serata verrà anche presentata la ristampa in vinile di LEGNA, il primo disco dei Gazebo Penguins in italiano, che proprio quest’anno compie 10 anni; il vinile includerà un brano in più della release originale e includerà un booklet fotografico dei concerti del periodo dell’uscita del disco. Da non perdere. L’ingresso è gratuito ma la prenotazione obbligatoria perchè i posti sono limitati.

I commenti sono chiusi.