Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 dicembre - Aggiornato alle 00:47

Deruta per la prima volta nel Consiglio nazionale della ceramica

E’ stato ricostituito l’organismo presso il ministero dello Sviluppo economico

Deruta, per la prima volta, entra a far parte del Consiglio nazionale della ceramica: il sindaco, Michele Toniaccini è stato, infatti, eletto membro del consiglio, in rappresentanza dei produttori di ceramica artistica e tradizionale. Il Ministro Giancarlo Giorgetti ha firmato il decreto di nomina dei membri del Consiglio nazionale ceramico, ricostituendo così l’organismo presso il ministero dello Sviluppo economico che ha il compito di tutelare la ceramica artistica e tradizionale, valorizzandone il patrimonio storico e culturale di un prodotto di alta qualità tipicamente made in Italy.

Il messaggio E’ per me un grande onore ricoprire questo incarico – commenta il sindaco Toniaccini – ma è anche una grande responsabilità, perché abbiamo di fronte molte sfide, con un unico obiettivo: rilanciare il settore della ceramica e restituirgli l’importanza e la centralità che merita. La ceramica è componente essenziale e strategica del settore economico-produttivo, oltre che elemento di promozione turistica e culturale; è un pezzo della nostra storia e tradizione che va tramandata, ma soprattutto è una eccellenza che va valorizzata nella sua interezza». Il Consiglio riconosce i Comuni italiani in cui vi è una consolidata tradizione ceramica, definisce i criteri per attribuire la denominazione di origine delle ceramiche artistiche prodotte secondo le tecniche, i modelli e i decori tipici della tradizione locale, attraverso l’utilizzo dei marchi Cat (ceramica artistica e tradizionale) e Cq (ceramica di qualità). L’organismo valuta inoltre i progetti finalizzati al sostegno e alla valorizzazione dell’arte ceramica italiana attraverso iniziative di studio e di promozione culturale e commerciale da organizzare sul territorio nazionale.

I commenti sono chiusi.