Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 30 settembre - Aggiornato alle 04:49

Città di Castello, la Mostra del libro antico si farà online: 400 opere rare in vendita

Complice l’emergenza sanitaria sarà un’edizione virtuale anche se non mancheranno alcune presentazioni

Un momento della presentazione

La ventesima edizione della Mostra mercato nazionale del libro antico e della stampa antica di Città di Castello sarà quest’anno il primo evento online tra gli appuntamenti di antiquariato librario, grazie a un catalogo di vendita collettivo con 400 opere rare dei 40 espositori abituali della rassegna che sarà consultabile sul portale web della manifestazione e sui più importanti siti internet italiani ed esteri di settore. La manifestazione è stata presentata lunedì mattina dagli assessori al Commercio e Turismo, Riccardo Carletti, e alla Cultura, Vincenzo Tofanelli. La scelta del coordinatore scientifico Giancarlo Mezzetti di un’edizione “virtuale”, condivisa con i partner dell’evento (l’amministrazione comunale e l’associazione Palazzo Vitelli a Sant’Egidio) si è resa necessaria a causa delle incertezze e delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria.

La Mostra Il catalogo, suddiviso per espositore con le opere in vendita accompagnate da immagini, schede bibliografiche o descrittive e prezzi, sarà online dal 20 agosto e sarà consultabile sulla homepage sito web della manifestazione (www.mostralibroantico.it). Il 5 settembre saranno organizzati due eventi collaterali a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio dopo l’inaugurazione ufficiale: alle 10 la conferenza dal titolo «Alla ricerca dell’Eneide stampata in Civitella Castelli nel 1539» con la presentazione della ristampa facsimilare dell’Editrice Pliniana (con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello) di una rarissima pubblicazione, «Il secondo di Vergilio in lingua volgare volto da Hippolito De’ Medici cardinale» impressa in Città di Castello da Antonio Mazochi Cremonese e Nicolo de’ Gucci da Cortona nel 1539; alle 11.30 la presentazione e l’illustrazione di un saggio originale di un pittore tifernate del XIX secolo poco conosciuto come Vincenzo Barboni, di cui saranno esposti oltre 50 disegni originali e inediti in una mostra curata da Estela Nisi.

Edizione ponte La valenza culturale e scientifica dei due appuntamenti è stata illustrata in conferenza stampa dai relatori, rispettivamente Giovanna Zaganelli, direttrice del Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università per Stranieri di Perugia, che ha curato con Sarah Bonciarelli l’edizione critica e di commento all’opera di Virgilio, e il presidente dell’associazione Palazzo Vitelli a Sant’Egidio Fabio Nisi. «Nell’edizione che celebra i vent’anni di una rassegna che ha valorizzato la vocazione editoriale e tipografica della nostra città e ha sempre saputo accrescere i suoi contenuti culturali, era importante non mollare, non fermarsi, nella prospettiva di riprendere già dal prossimo anno il format abituale dell’evento», ha osservato Carletti, mentre Tofanelli ha messo in evidenza come «l’idea del catalogo online potrebbe rappresentare, insieme allo svolgimento in presenza della manifestazione, la formula innovativa e vincente del futuro». Un’edizione ponte verso quella del 2021 che si terrà dal 3 al 5 settembre.

I commenti sono chiusi.