Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 7 maggio - Aggiornato alle 20:35

Dal ‘sasso della morte’ al castello di Canale, Collicello riscopre panorami mozzafiato

Dominio e proloco lungo i ‘Sentieri amerini’ in collaborazione con Cai e Comune di Amelia grazie al contributo di Fondazione Carit

A Collicello tornano alla luce i ruderi del castello di Canale, grazie alla forza di volontà, la voglia di vivere la natura e l’amore per il territorio espresso da molti nel curare il percorso circolare del paese, rendendosi attori protagonisti dello sviluppo sostenibile dell’Umbria nel progetto ‘Sentieri amerini’, reso possibile grazie al contributo della Fondazione Carit, al lavoro di redazione e coordinamento del Comune di Amelia, avendo come partner per la sentieristica il Club alpino italiano (Cai).

Collicello di Amelia L’idea di base è quella d’includere nel percorso trekking, la visita ai ruderi della rocca di Canale, riconsegnando agli abitanti di Collicello una parte della sua storia di fine Medioevo. Il castello si presentava con una solida doppia cinta muraria, con bastioni robusti rivestiti in pietra; intramezzata da torri tozze e resistenti, con fabbricato centrale cintato e munito di torre maestra per l’ultima resistenza. Fortificazione ideata e diretta dai Chiaravallesi, signori di Canale, nati per le arti di guerra. Il Dominio di Collicello e la proloco hanno unito le forze di tanti volontari colcellesi che si sono organizzati spontaneamente per ripulire e riaprire il passaggio, sino ad arrivare allo splendido risultato di un belvedere della vallata circostante il paese. «Il nuovo panorama – fanno sapere dal paese – si unisce a quello conosciuto del ‘sasso della morte’ che s’incontra lungo il percorso circolare. Quello che rimane della rocca sono i resti della parte centrale e della torre maestra. Sul posto è prevista l’installazione di una bacheca con documentazione e illustrazioni. Alcuni ruderi della rocca intanto si possono ammirare da lontano, passato il ponte, dove ha inizio la strada per Collicello. Si consiglia la passeggiata a risalire la vallata, per godere delle bellezze paesaggistiche che accolgono lo spettatore trovandosi di fronte il castello di Collicello, con a fianco parte delle mura medievali del castello di Canale».

I commenti sono chiusi.