Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 14 giugno - Aggiornato alle 22:08

Spaccia coca a Magione: 29enne arrestato. Ragazza con hashish a Gubbio denunciata

A Città di Castello un 40enne ha sbandato ed è finito in ospedale: nel sangue aveva tre volte il livello di alcol consentito

Foto generica archivio

Un ventinovenne arrestato a Magione per spaccio, a Gubbio un’altra ragazza denunciata a piede libero sempre per droga e una quarantenne ubriaco al volante finito al Pronto soccorso di Città di Castello. Questo il bilancio dei controlli del weekend di tre distinte compagnie dei carabinieri della provincia di Perugia, che hanno complessivamente identificato oltre 150 persone e fermato un centinaio di veicoli.

Pusher arrestato. In particolare, le manette sono scattate ai polsi di un ventinovenne residente a Perugia, ma trovato a Magione con la cocaina. Il blitz dei carabinieri del comandante Andrea Caneschi è scattato dopo che in una zona isolata hanno notato due giovani acquistare droga dal ragazzo. Dalla perquisizione personale e del veicolo sono spuntati 9 grammi di cocaina suddivisa in altrettante dosi, tre telefoni cellulari e 700 euro in contanti, che sono stati sequestrati perché considerati strumenti e proventi dello spaccio. Il ventinovenne è stato arrestato e ristretto agli arresti domiciliari.

Ragazza con hashish denunciata A Gubbio, invece, i carabinieri del capitano Fabio Del Sette hanno denunciato una ragazza pizzicata con 6 grammi di hashish, mentre oltre 70 grammi le sono stati trovati in casa nella perquisizione conseguente. Durante i controlli del weekend, poi, tre ragazzi sono stati multati per aver violato il coprifuoco dopo che sono stati pizzicati in piazza 40 Martiri di Gubbio. Uno di loro è risultato anche ubriaco e per lui è scattata la multa data l’ebbrezza molesta.

Ubriaco al volante sbanda e finisce in ospedale Infine, a Città di Castello, i militari guidati da Giovanni Palermo che hanno multato uno dei 60 titolari di altrettante attività commerciali tenute sotto controllo per aver violato il coprifuoco. Sabato sera, poi, i carabinieri della stazione di Trestina hanno denunciato un 48enne che, dopo essere stato fermato perché guidava in modo pericoloso, si è rifiutato di sottoporsi all’alcol test. Esame, invece, che non ha scampato il 40enne che ha perso il controllo del veicolo ed è stato soccorso dal 118: in Pronto soccorso l’uomo è stato medicato per lievi ferite e poi è stata verificata la sua condizioni psicofisica, che he rilevato un tasso alcolemico tre volte oltre il consentito. A suo carico è scattata la denuncia per guida in stato d’ebbrezza.

I commenti sono chiusi.