Photo by Karolina Grabowska, Pexels

di Enzo Beretta 

Una partita di dollari contraffatti a Perugia. Sono quelli che erano stati individuati dalle forze dell’ordine nel dicembre 2020. Con l’accusa di falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate era finito sotto inchiesta un cinese di 40 anni.

La banconota da 50 dollari (foto Karolina Grabowska, Pexels)

 

Monete contraffatte Il pm lo accusava di «aver introdotto, detenuto, speso e messo in circolazione monete contraffatte o alterate». Più in particolare – si legge negli atti giudiziari – «versava nel proprio conto corrente» acceso presso una banca di Ponte San Giovanni «quattromila dollari» suddivisi in «80 banconote da 50 dollari l’una, poi risultate contraffatte». Nel corso dell’udienza preliminare che si è celebrata questa mattina il gup Piercarlo Frabotta ha dichiarato il non luogo a procedere per l’irreperibilità dell’imputato, come previsto dalla Riforma Cartabia.