Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 6 agosto - Aggiornato alle 00:02

Picchia la moglie in un parcheggio e la lascia ferita sull’asfalto

A carico del 45enne è scattato il divieto di avvicinamento e comunicazione alla donna

Picchia la moglie in un parcheggio e la lascia riversa sull’asfalto. Un uomo di 45 anni è stato rintracciato dagli uomini del commissariato di Assisi che, nei giorni scorsi, sono intervenuti nell’area di sosta dopo la richiesta di aiuto della donna. Sul posto anche il 118 che ha soccorso la vittima di nazionalità tunisina e che, dopo tutti gli accertamenti del caso, è stata dimessa con una prognosi di 15 giorni.

Picchia la moglie La donna agli investigatori ha raccontato di un matrimonio in crisi, di continue richieste di denaro da parte dell’uomo, di aggressioni fisiche e verbali che non aveva mai denunciato alle autorità credendo alle parole del 45enne di nazionalità egiziana, che puntualmente le assicurava che sarebbe cambiato. Alla fine, però, è arrivata la raffica di calci e pugni nel parcheggio ai danni della moglie, colpita ripetutamente alla testa e trattenuta per i capelli negli istanti in cui provava a scappare. Gli accertamenti hanno permesso  di rintracciare il 45enne, che dopo le botte nel parcheggio non era rientrato nell’abitazione in cui viveva con la moglie e aveva fatto perdere le proprie tracce. A suo carico la procura di Perugia contesta il reato di maltrattamenti in famiglia e ha chiesto e ottenuto la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna, prescrivendogli anche il divieto di comunicare con lei con qualsiasi mezzo.

I commenti sono chiusi.