Quantcast
lunedì 17 maggio - Aggiornato alle 19:07

Perugia, va distrutto un gesso del Canova: doveva essere portato in mostra ad Assisi

L'uccisione di Priamo del Canova

Avrebbe dovuto essere stato esposto dal 10 agosto prossimo nel corso di una mostra ad Assisi una copia di un bassorilievo in gesso del Canova andato distrutto venerdì a Perugia. Secondo quanto riferito in una nota dall’Accademia di Belle arti del capoluogo il bassorilievo, «L’uccisione di Priamo» tratto dall’originale di Antonio Canova, «stava per essere calato a terra, ma è invece caduto frantumandosi» nel corso delle operazioni. «Cautelativamente – prosegue la nota -, l’altro gesso che doveva essere dato in prestito, è stato ricollocato al suo posto. Nei prossimi giorni si valuteranno l’entità del danno e le possibilità di restauro». L’originale è custodito al museo Correr di Venezia, mentre la copia è stata donata all’Accademia perugina dalla famiglia del celebre scultore nel 1829. Come informa la nota, dell’originale canoviano esistono altre due copie. Dopo l’incidente sono intervenuti la Soprintendenza e la compagnia assicuratrice dell’opera.

2 risposte a “Perugia, va distrutto un gesso del Canova: doveva essere portato in mostra ad Assisi”

  1. Antonio Iabichino ha detto:

    HO SEMPRE DETTO CHE IL POPOLO ITALIANO NON È ALL’ALTEZZA DEL SUO PASSATO E DEI SUOI ANTENATI. VERGOGNA E SCHIFO MI FANNO.

  2. Claudio Lautieri ha detto:

    la madre dei c….i è sempre gravida!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.