Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 gennaio - Aggiornato alle 05:05

Perugia, minaccia il controllore e il treno è costretto a fermarsi: denunciato

Non aveva il biglietto di viaggio. Indagato per interruzione di pubblico servizio

©️Fabrizio Troccoli

Le forze dell’ordine di Perugia sono intervenute alla stazione ferroviaria di Ponte San Giovanni per la presenza di un albanese di 33 anni che, fermato per un controllo del biglietto, aveva iniziato a inveire e a minacciare il controllore. Il dipendente dell’azienda ferroviaria ha raccontato di aver sottoposto a controllo il 33enne che, dopo essersi rifiutato di esibire il titolo di viaggio, aveva iniziato a insultarlo e minacciarlo. Per evitare che la situazione degenerasse il controllore aveva fatto scendere l’uomo dal treno riservandosi di contestare in un secondo momento la relativa sanzione.

I fatti Dopo alcune ore, sempre durante il controllo dei biglietti di viaggio, l’operatore si era nuovamente imbattuto nel 33enne che, alla vista del controllore, aveva iniziato ad aggredirlo verbalmente, circostanza che aveva indotto l’uomo a chiedere aiuto. Avvicinato dagli investigatori il 33enne ha continuato a tenere una condotta aggressiva, tentando più volte di scagliarsi contro l’addetto al controllo. Nonostante i ripetuti inviti a desistere, il cittadino straniero ha continuato a divincolarsi e a minacciare il richiedente. Per questo motivo, gli agenti lo hanno allontanato dal treno che, nel frattempo, aveva dovuto ritardare la partenza. È stato quindi denunciato per i reati di resistenza e minacce a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità e interruzione di pubblico servizio.

I commenti sono chiusi.