Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 13 agosto - Aggiornato alle 01:27

Grego Bolli e Spina ai pm: «Nessun concorso truccato alla Stranieri»

Gli interrogatori sono durati cinque ore. La difesa: «È stato adottato il merito»

L'ex rettrice Giuliana Grego Bolli

Al termine degli interrogatori dell’ex rettrice Giuliana Grego Bolli e della professoressa Stefania Spina, coinvolte in un’indagine della guardia di finanza che sospetta si siano svolti concorsi truccati all’Università per Stranieri di Perugia, lo studio legale Brunelli ha rilasciato una dichiarazione: «In cinque ore di interrogatorio le nostre assistite hanno risposto, punto per punto, alle domande poste con riferimento ai fatti di cui alle imputazioni. In particolare, hanno chiarito che tutti i concorsi si sono svolti, in ogni loro fase, nel rispetto totale delle norme vigenti; inoltre il loro esito è stato determinato solo ed esclusivamente sulla base delle valutazioni comparative e di merito dei singoli candidati. Le commissioni hanno lavorato in modo autonomo senza alcun condizionamento».

I commenti sono chiusi.