domenica 27 settembre - Aggiornato alle 17:08

Covid-19, multa a Pasqua di prima mattina per la passeggiata coi cani a 550 metri da casa

È successo alle 8.15 in centro a Spoleto dove non c’è l’ordinanza dei 200 mt: distanza rilevata con Google Maps, il verbale sarà impugnato

Multa di 400 euro alle 8.15 della mattina di Pasqua per aver portato due cani a fare una passeggiata. È accaduto nel centro storico di Spoleto dove la Guardia di Finanza, utilizzando Google Maps, ha misurato la distanza tra l’abitazione in cui vive la quarantenne fermata e via Monterone, dove è stato effettuato il controllo anti Covid-19.

La multa dei finanzieri Il percorso più breve indicato dal dispositivo del finanziere ha segnato 550 metri, ma il militare ha comunque proceduto a sanzionare la spoletina, sostenendo il limite dei 200 metri. Le norme varate dal governo permettono di portare a spasso i cani «nelle vicinanze dell’abitazione» e a Spoleto non è scattata l’ordinanza del sindaco che fissa in 200 metri la distanza massima, provvedimento che invece è stato varato nelle vicine Terni e Foligno, ma non dalla Regione. A nulla sono valsi i tentativi compiuti dalla quarantenne, che indossava la mascherina, a Spoleto obbligatoria solo nei luoghi chiusi, per spiegare che lungo i 550 metri di tragitto, tutto consumato nella parte più alta del centro storico, non aveva incontrato neanche una persona a causa dell’orario e del super festivo. A lei i finanzieri hanno consegnato il verbale per la violazione delle restrizioni anti Covid-19 con cui è tornata nella abitazione senza balconi né giardino dove vive a causa dei danni provocati dal sisma del 2016 anche alla sua casa. Il verbale è già stato inoltrato a un legale che nelle prossime ore presenterà ricorso.

I commenti sono chiusi.