Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 24 maggio - Aggiornato alle 17:24

Condannato per il tentato omicidio del vicino di casa torna in carcere per una vecchia storia di minacce

Era ai domiciliari con l’accusa di aver provato a uccidere un uomo a coltellate. L’altra sentenza contro l’iraniano però adesso è definitiva

di En.Ber. 

Soltanto pochi giorni fa il 64enne iraniano Abbas Afzali è stato condannato a sette anni di carcere per aver tentato di uccidere (per futili motivi) a coltellate il vicino di casa. In attesa della sentenza per quei fatti avvenuti nell’estate 2020 il 64enne era detenuto agli arresto domiciliari nella sua casa di Perugia. Nel frattempo, però, è divenuta definitiva un’altra condanna, stavolta per le minacce a un commerciante, a 21 mesi di carcere e cinquemila euro di multa, e così l’Ufficio esecuzioni penali della Procura di Perugia ha emesso il provvedimento e lo straniero è stato accompagnato in carcere.

I commenti sono chiusi.