Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 21:59

Castiglione del lago, prende a pugni e a calci in faccia un giovane in discoteca

Aggredito alle spalle al Fabrik Club. Condannato l’aggressore. Neanche il processo chiarisce i motivi della violenza

(immagine d'archivio)

di En.Ber. 

Condannato, per lesioni gravi, un foggiano di 26 anni ritenuto responsabile dal tribunale di Perugia di aver aggredito alle spalle, sferrandogli due pugni e vari calci, un cliente della discoteca Fabrik Club di Castiglione del Lago. I fatti risalgono al marzo 2019 ma la sentenza di condanna a sei mesi di reclusione è stata emessa oggi dal giudice monocratico Serena Ciliberto. La vittima dell’aggressione – si legge nel capo d’accusa – riportò una prognosi di 35 giorni. Neppure il processo ha aiutato a chiarire le motivazioni dell’aggressione. Già nell’imputazione provvisoria si parlava di «futili motivi».

Il processo La Procura – rappresentata in aula dal pm Domenica Favasuli, che ha chiesto 9 mesi di pena – aveva spiegato che il 26enne pugliese si trovava nella discoteca quando «improvvisamente ha aggredito alle spalle, colpendolo con due pugni al volto, l’altro giovane». Questo è caduto a terra ma lui – si legge – ha proseguito «sferrandogli diversi calci al volto e in altre parti del corpo». Il referto medico racconta di una «frattura composta del condilo mandibolare a destra». L’imputato era difesa dall’avvocato d’ufficio Mattia Masotti. Alla parte civile è stata riconosciuta una provvisionale di risarcimento di tremila euro.

I commenti sono chiusi.