Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 25 ottobre - Aggiornato alle 12:30

Caso Suarez, il giudice autorizza la trascrizione delle intercettazioni

Anche Cantone in aula per la prima udienza del processo. Accolta la richiesta di Procura e difese

Suarez a Perugia (©️Fabrizio Troccoli Riproduzione Riservata)

di Chia.Fa.

Autorizzata la trascrizione delle intercettazioni sul caso Suarez. Questo il primo passaggio del processo preliminare sull’esame farsa, come è stato bollato dagli inquirenti, sostenuto dal bomber uruguaiano il 17 settembre del 2020 all’Università per Stranieri di Perugia da cui è scaturita la richiesta di rinvio a giudizio a vario titolo per falso e rivelazione di segreti d’ufficio della ex rettrice Giuliana Grego Bolli, del direttore generale Simone Olivieri, della prof Stefania Spina e dell’avvocato Maria Cesarina Turco,che rappresentava la Juventus nei contatti coi vertici di Palazzo Gallenga, assistiti dallo studio legale Brunelli e dagli avvocati Francesco Falcinelli e Franco Coppi.

DAI SELFIE AL TERREMOTO STRANIERI FINO AL PROCESSO

Suarez, autorizzata la trascrizione delle intercettazioni In aula davanti al giudice Margherita Amodeo anche il procuratore capo Raffaele Cantone, oltre alle difese degli imputati. Tutte le parti, accusa compresa, hanno richiesto la trascrizione di una serie di conversazioni intercettate dalla Guardia di Finanza, che stava indagando su un’altra vicenda, che il gup ha accordato. In aula si tornerà il prossimo 12 ottobre per il conferimento dell’incarico al perito, che indicherà ad accusa e difesa i tempi necessari per assolverlo. «In questo le conversazioni saranno agli atti in modo da mettere un punto fermo conoscitivo sulle intercettazioni» ha detto all’uscita del tribunale, pochi minuti prima di mezzogiorno, il prof David Brunelli, che assiste con l l’ex rettrice e la prof Spina, che ha poi aggiunto: «Abbiamo presentato al giudice una richiesta semplice, quella di prendere in esame anche altre intercettazioni telefoniche e ambientali che la polizia giudiziaria aveva tralasciato, ma che invece sono molto rilevanti per la ricostruzione della responsabilità delle mie assistite. Il giudice – ha proseguito Brunelli – ha accolto la richiesta e con l’occasione disporrà la trascrizione di tutto il materiale captativo che le parti hanno interesse ad utilizzare e sono convinto che così il diritto di difesa potrà essere esercitato al meglio». Di «risultato importante ottenuto» ha, invece, parlato l’avvocato Falcinelli, che rappresenta il dg Olivieri, aggiungendo che in accordo «coi pm e tutte le difese si è ottenuta la trascrizione, che è interesse comune avere per fornire al giudice elementi conoscitivi stabili».

@chilodice

I commenti sono chiusi.