Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 24 settembre - Aggiornato alle 01:19

Antico manoscritto rubato ritrovato a Terni: scatta la restituzione al Comune di Vetralla

Col dissequestro della procura è tornato nelle disponibilità dell’ente pubblico il volume del 1540 recuperato dai carabinieri in un’abitazione

Restituito al Comune di Vetralla l’antico manoscritto datato 1540 illecitamente sottratto da quell’archivio storico comunale in epoca imprecisata e ritrovato in un’abitazione di Terni dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Perugia.

Libro del 1540 rubato trovato a Terni La consegna del reperto nelle mani del vicesindaco Flaminia Tosini è stata possibile a seguito del provvedimento di dissequestro emesso dalla procura di Terni che ha coordinato le indagini scaturite dal monitoraggio del web nel corso di mirati controlli dei siti di vendita telematica; il volume, di particolare valore storico documentale, era proposto in vendita al prezzo irrisorio di 1.000 euro ovviamente non commisurato al suo intrinseco valore quale preziosa testimonianza storico-documentale.

Restituito al Comune di Vetralla Le particolari caratteristiche descritte nell’annuncio di vendita, corredato da alcune immagini del bene culturale, hanno immediatamente attirato l’attenzione degli investigatori e la conferma è arrivata in seguito al coinvolgimento dei funzionari della Soprintendenza che, dopo aver visionato le immagini del manoscritto, ne hanno definitivamente accertato l’interesse storico-culturale nonché l’inequivocabile provenienza da un archivio di un Ente pubblico.

I commenti sono chiusi.