Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 8 dicembre - Aggiornato alle 16:20

Accusato di violenza sessuale in carcere: assolto l’ex comandante della penitenziaria

Dopo otto anni arriva la sentenza, il difensore: «Storia pazzesca completamente inventata»

Il carcere di Capanne

L’ex vice comandante della polizia penitenziaria di Perugia assolto dall’accusa di violenza sessuale ai danni di una detenuta.

Assolto Argirò Si conclude così, dopo otto anni, il processo a carico di Raffaele Argirò imputato per lo stupro dopo le accuse di una vigilessa di Milano reclusa nel carcere di Capanne tra la fine del 2006 e il 2007. Per lui al termine della requisitoria il pm Massimo Casucci aveva chiesto la condanna a tre anni e otto mesi, ma dopo due ore di camera di consiglio il primo collegio penale del tribunale di Perugia  (presidente Giangamboni a latere Cavedoni e Sconocchia) ha pronunciato la sentenza di assoluzione. La difesa, rappresentata dall’avvocato Paccoi, a margine della lettura del dispositivo ha parlato «di una storia pazzesca, completamente inventata, che non ha retto in aula, perché non ha avuto alcun riscontro: Argirò è naturalmente molto soddisfatto della decisione dei giudici».

I commenti sono chiusi.