Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 8 dicembre - Aggiornato alle 15:30

Terni film festival, cortometraggi per le scuole e masterclass: mercoledì arriva in città Lino Guanciale

Due film in concorso, serata polacca e spazio per gli studenti. Lezione del regista Mohammed Almughanni

Sarà Lino Guanciale il protagonista della serata di mercoledì 10 novembre al Terni film festival. L’attore abruzzese, noto al grande pubblico per diverse fiction della Rai quali ‘Che Dio ci aiuti’, ‘L’allieva’, ‘Non dirlo al mio capo’ e ‘Il commissario Ricciardi’, presenterà al Politeama ‘Sotto la città – 1915’, un cortometraggio in concorso che ricorda, attraverso un dialogo dal sapore agro-dolce tra i due protagonisti, il drammatico terremoto che, il 13 gennaio 1915, distrusse Avezzano, la sua città natale. Insieme a Guanciale interverranno il regista Domenico Tiburzi (regista del corto), Andrea Venditti, Miriam Previati, Valeria Tuzii, Maurizio Di Berardino e Roberto Perugini.

Terni film festival Nella giornata di mercoledì, alle ore 15, presso il cenacolo San Marco, il regista palestinese Mohammed Almughanni terrà una masterclass (la prima delle tre previste in questa edizione del Festival) dal titolo ‘The frame’s obstacles’. Almughanni è nato a Gaza e studia cinema nella prestigiosa scuola di Lodz, in Polonia. L’anno scorso ha vinto il premio per il migliore documentario con Son of the streets e quest’anno è presidente della giuria internazionale. Per assistere alla lezione gli organizzatori ricordano che occorre  prenotarsi all’indirizzo mail [email protected]. Altra novità di quest’anno, per volontà del direttore artistico Riccardo Leonelli, è senza dubbio il ‘Cortoscuolafest’, un concorso speciale riservato agli alunni delle scuole medie e superiori della provincia di Terni. Le opere finaliste, cortometraggi della durata massima di 5 minuti, verranno proiettate nel pomeriggio al Politeama.

Serata polacca con il film di guerra su Wyszynski Saranno due i film in concorso proiettati mercoledì. Il primo è Il diritto alla felicità, la storia di un’amicizia tra diverse generazioni, diverse nazionalità e diverse esperienze di vita. Della pellicola, interpretata da Remo Girone e dedicata all’Unicef, parleranno il regista Claudio Rossi Massimi, Lucia Macale, Federico Perrotta, Annamaria Fittipaldi, Valentina Olla e Biagio Iacovelli. Il secondo lungometraggio in gara è Wyszynski, la vicenda del tenente sacerdote Stefan Wyszynki, futuro primate di Polonia, durante la Prima guerra mondiale. La visione dell’opera verrà accompagnata dagli interventi del regista Tadeusz Syka, la direttrice del festival Niepokalanòw di Breslavia Ewa Przyjazna, il presidente della fondazione ‘Vide et crede’ Piotr Pietrus e il presidente di Signis Polonia Marek Lis. Presso la biblioteca comunale dalle 16.00 alle 20.00 si possono vedere le opere in realtà virtuale in concorso, visionabili con ‘Visori Oculus Vr’ in collaborazione con il progetto Innovater su prenotazione all’indirizzo [email protected].

I commenti sono chiusi.