Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 13 giugno - Aggiornato alle 00:01

Ztl Piediluco, apre il punto informazioni di Terni reti ma il Pd: «Fermate tutto»

Zona a traffico limitato al via dal 26 giugno, non mancano le polemiche

Apre le porte un punto informativo a Piediluco per il rilascio dei permessi di accesso alla Ztl che sarà attiva dal 26 giugno e rispetto alla quale non mancano le polemiche.

Ztl Piediluco L’amministrazione comunale rende noto che il personale della polizia locale e di Terni Reti darà vita – nelle vicinanze  dell’ex circolo canottieri, area parcheggio via Noceta – ad alcune giornate dedicate all’informazione all’utenza sulle modalità di ottenimento delle autorizzazioni della zona a traffico limitato e sulla compilazione della modulistica relativa alle richieste dei permessi previsti dallo specifico regolamento.  Il punto informativo, dopo la prima giornata di giovedì 10 giugno sarà in funzione martedì 15 giugno 2021 dalle 10 alle 12 e giovedì 17 giugno 2021 dalle  15 alle 17. Sarà possibile in ogni caso richiedere informazioni direttamente a Terni Reti alla mail [email protected] Questo indirizzo è utilizzabile anche per ottenere il modulo da compilare per l’ottenimento delle autorizzazioni Ztl.

Partito democratico «L’avvio della Ztl a Piediluco – tuonano dal circolo Pd della località lacustre – va fermato, occorre una pausa di riflessione anche alla luce di ciò che sta avvenendo in queste ore, come ad esempio i cittadini convocati con un passaparola. Il sindaco fermi il caos che si sta generando: dimissioni dell’assessore Bordoni, mancanza di informazioni, mancato rispetto della delibera comunale, costi esosi per il rilascio dei permessi. Si presume che non verrà nemmeno ripristinata la sede, già ufficio dei vigili urbani, in via IV novembre dove i cittadini potevano recarsi per il rilascio dei permessi. Non basta un comunicato per affrontare un tema così complesso. I cittadini residenti, non i turisti per caso o quelli occasionali, devono avere la possibilità di discutere con l’amministrazione comunale i tempi, le modalità, le regole, chiare, precise e puntuali per applicare questo provvedimento. Va indetta prima di procedere una assemblea pubblica, anche all’aperto, per discutere questo provvedimento. Il circolo e i cittadini – proseguono i Dem – non sono contrari a regolamentare il traffico nel borgo in ottica ricettivo-turistica, ma prima va fatta la partecipazione vera. Il sindaco abbia la decenza di metterci la faccia e venga a discutere con i piedilucani, ormai stanchi di questo tira e molla, controproducente anche per la stagione turistica. Se non sussistono i presupposti, chiediamo che tutto venga rinviato al prossimo anno, dopo tutte le verifiche, a cominciare dal coinvolgimento della popolazione residente (vengano sentiti anche i commercianti, le attività economiche e ricettive e all’installazione del secondo varco a Porta Reatina, senza il quale il provvedimento della Ztl sarebbe inefficace e monco».

I commenti sono chiusi.