Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 febbraio - Aggiornato alle 07:23

Vaccino, da lunedì in Umbria tre possibilità per i 12-18enni: consigliata la prenotazione

A un mese dall’avvio del nuovo anno scolastico entra nel vivo la campagna di vaccinazione

Un maturando in un punto vaccinale (©Fabrizio Troccoli)

di D.B.

A un mese dall’avvio del nuovo anno scolastico entrerà nel vivo da lunedì la campagna di vaccinazione per i ragazzi in età scolare. Venerdì si è tenuta una riunione fra i vertici della sanità regionale per stabilire le modalità riservate alla fascia d’età fra i 12 e i 18 anni. Quella consigliata passa dalla prenotazione attraverso il portale della Regione, con «il vantaggio di poter scegliere la sede – spiega la Regione – il giorno e l’ora dell’appuntamento». Ai centri ci si potrà presentare anche senza vaccinazione ma bisogna tenere presente che, in questo caso, le dosi sono contingentate e quindi «non può essere garantita la vaccinazione a tutti»; ecco perché viene suggerita la prenotazione.

Le opzioni La seconda opzione è quella che riguarda i due vaccine day, in programma per il 22 e il 29 agosto in tutti i punti vaccinali dalle 8.30 alle 14 e dalle 14.30 alle 19.30; unica eccezione Terni, dove il secondo dei due appuntamenti si terrà sabato 28 dato che, il giorno seguente, è prevista l’evacuazione programmata di un ordigno bellico in un’area vicina al punto vaccinale. Infine, gli under 18 da lunedì 16 potranno presentarsi senza prenotazione nei centri di Bastia Umbra, Città di Castello (palestra Salviani), Gubbio, Perugia San Marco, Marsciano, Tuoro sul Trasimeno, Foligno Aeroporto, Spoleto, Narni, Orvieto (Sferracavallo), Terni e Valnerina; l’orario di apertura sarà dalle 8.30 alle 14 e dalle 14.30 alle 19.30 a eccezione della Valnerina: a Norcia infatti le somministrazioni andranno avanti dal lunedì al giovedì dalle 10.30 alle 13.30 e il venerdì, a Cascia, sempre dalle 10.30 alle 13.30. Per i 12-18enni saranno usati i vaccini a mRna prodotti da Pfizer e Moderna.

Indicazioni e numeri Viste le file registrate in alcuni centri, come quelli di San Marco, da parte del commissario per l’emergenza Massimo D’Angelo arriva l’invito a «rispettare l’orario indicato nell’appuntamento» e a presentarsi con la modulistica – scaricabile attraverso il portale della Regione – compilata, «inclusa l’autorizzazione per minori, firmata dai genitori o dal legale rappresentante». Secondo la dashboard della Regione, al momento nella fascia d’età fino ai 15 anni l’1,1% è stato vaccinato con una dose, mentre il 2,7% in quella tra i 16 e i 19 anni; percentuali che si abbassano – rispettivamente allo 0,04% e all’1,1% – per coloro che hanno completato il ciclo. Vaccinazioni che, insieme alla sorveglianza e alla prevenzione, come spiegato nelle scorse ore dal Comitato tecnico scientifico regionale saranno una delle chiavi per il rientro in classe in sicurezza.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.