Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 12 giugno - Aggiornato alle 21:38

Umbria verso sospensione del vaccino Astrazeneca

©Fabrizio Troccoli

Nella mattinata di venerdì la Regione Umbria, a seguito anche della morte di una ragazza di 18 anni, Camilla Canepa, di Sestri Levante, vaccinata con Astrazeneca il 25 maggio e finita in ospedale sabato scorso, con la diagnosi di una trombosi ai seni cavernosi, per cui è stata operata, ha disposto un provvedimento di sospensione del vaccino Astrazeneca. Riguarda tutti i soggetti di età inferiore ai 60 anni. La ragazza ligure era stata vaccinata in occasione di un open day, il 25 maggio, per tutti gli over 18 disposti a vaccinarsi. Eventi organizzati in varie parti d’Italia e che hanno visto anche molti giovani umbri spostarsi, particolarmente nel Lazio, per essere immunizzati. La Regione Umbria ha espresso contrarietà a questo tipo di appuntamento considerando «rischioso» per un giovane vaccinarsi con Astrazeneca, soprattutto se donna, indicando invece il vaccino Pfitzer o Moderna, come più appropriato. ECCO LA DECISIONE DELLA REGIONE UMBRIA

I commenti sono chiusi.