Colin Firth, Giovanni Guidi e l'ambasciatore Terracciano

C’è molta Umbria nell’iniziativa organizzata dall’ambasciata d’Italia a Londra per raccogliere fondi in favore di tutte le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto. Non solo perché a fare da testimonial alla serata di beneficenza è stato Colin Firth, l’attore inglese che in Umbria ha una casa dove spesso trascorre le vacanze con la moglie Livia Giuggioli , ma soprattutto perché protagonista del concerto riservato a cento uomini d’affari della City è stato Giovanni Guidi, il talentuoso pianista folignate. Ospite della serata col sostegno della Regione Umbria, il giovane compositore ha tenuto un breve concerto, ricevendo apprezzamenti da tutti e in particolare dallo stesso attore inglese: «È stato molto emozionante poter partecipare a un evento di questo tipo -dice il pianista – soprattutto perché è stato fatto anche per la nostra regione». Come racconta lo stesso Guidi i banchieri che hanno partecipato alla cena curata dallo chef Danilo Cortellini, il giovane cuoco abruzzese finalista del programma televisivo britannico Masterchef 2015, hanno donato complessivamente 120 mila sterline ma in base a quanto riportato da Repubblica ben più consistente sono le donazioni arrivate dalla Gran Bretagna per il Centro Italia ossia «oltre un milione di euro tra le cifre raccolte in precedenza su iniziativa dell’ambasciata d’Italia e dalla Croce rossa britannica». A esortare gli uomini d’affari di Londra a sostenere concretamente la ricostruzione del Centro Italia è stato l’attore premio Oscar, che ha battuto all’asta tra gli altri un casco originale di Guerre stellari, uno schizzo di Andy Warhol e una seduta d’allenamento con Fabio Capello: «Quando il terremoto non è più in prima pagina – ha detto Colin Firth – è il momento cruciale di continuare a fornire aiuti alle popolazioni colpite, perché lo sforzo per ricostruire le loro case e le loro vite non si esaurisce in pochi mesi ma durerà a lungo».

 

Questo contenuto è libero e gratuito per tutti ma è stato realizzato anche grazie al contributo di chi ci ha sostenuti perché crede in una informazione accurata al servizio della nostra comunità. Se puoi fai la tua parte. Sostienici

Accettiamo pagamenti tramite carta di credito o Bonifico SEPA. Per donare inserisci l’importo, clicca il bottone Dona, scegli una modalità di pagamento e completa la procedura fornendo i dati richiesti.