Costruzione di una nuova mensa scolastica presso l’istituto comprensivo Benedetto Brin di Terni e intervento di manutenzione straordinaria della sala Pietro Montesi a Marmore: c’è l’ok della giunta comunale ai due progetti esecutivi per le opere previste nell’ambito degli interventi finanziati con il Pnrr. «Procediamo in un’agenda molto fitta e con un cronoprogramma serrato a dare corpo ai progetti e ai finanziamenti ottenuti con il Pnrr – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici, Benedetta Salvati – in questo caso con due interventi importanti per il miglioramento della qualità di servizi scolastici e per marmore che da tempo attendeva la ristrutturazione della sala Montesi con l’obiettivo di farla tornare ad essere un punto di riferimento della comunità locale». I progetti esecutivi approvati rappresentano la tappa finale del procedimento prima delle gare per l’affidamento dei lavori.

Mensa istituto Brin La nuova mensa scolastica prevede un finanziamento di 825 mila euro per i lavori edili e impiantistici. Inoltre, avrà una superficie di 274,52 metri quadrati con 111 posti a sedere e sarà un edificio a consumo energetico quasi nullo, classificata nella migliore classe energetica raggiungibile attraverso l’utilizzo di tipologie di involucri a bassissima trasmittanza termica, la riduzione delle dispersioni per ventilazione e l’uso di fonti energetiche rinnovabili.

Sala Montesi Il restyling della sala Montesi di Marmore prevede un finanziamento di 220 mila euro per la ristrutturazione di un edificio storico dalla superficie di 126 metri quadrati. Gli interventi saranno finalizzati alla ristrutturazione conservativa e alla rifunzionalizzazione della struttura. In passato la sala ha svolto diverse funzioni: inaugurata nel 1923 da Pietro Montesi ebbe la funzione di edificio per il soccorso, poi divenne sede dell’Asilo di Infanzia di Marmore, negli anni Settanta fu usata per servizi di carattere sanitario come sede della Croce Rossa e poi come guardia medica del paese e, in seguito, diventò sede della VII Circoscrizione ‘Velino’.