martedì 25 giugno - Aggiornato alle 03:42

Terni, creatività dei bimbi speciali alla ‘Casina dei gufetti’: aperta fino a giugno

Marzia, Loredana e la maestra Chiara pronte per un altro anno scolastico di attività

 

«Quest’anno ho rivissuto e visto con gli occhi dei bambini la magia del Natale». È una sensazione bellissima quella che descrive Marzia Pileri. Sono passati pochi mesi da quando, assieme a Loredana Brandi, la sensibile mamma di un bambino speciale ha portato a termine, in una scuola di Terni, il primo anno di sperimentazione del laboratorio creativo ‘La casa dei gufetti’ ma a sentirla che ne parla di nuovo, ora che l’attività è ripresa, viene da pensare che non ha mai smesso di sperare che quel momento arrivasse presto.

La casina dei gufetti E dalla dirigenza scolastica non poteva che arrivare un sì, tanto più considerato il benestare della maestra Chiara Fiocchi. Coinvolte quest’anno due primarie, Matteotti e Le Grazie. Il Natale è stato il primo vero banco di prova per tutti: la ‘Casina dei gufetti’ ha portato tra tutti i bambini tanto entusiasmo e grande emozione: «Ho lavorato sodo – realizza solo ora Marzia -. Garantisco che non ho sentito in quel momento quanto stress stavo sottoponendo al mio corpo. I sorrisi e la gioia nel cuore che mi donano questi bambini soffocano la stanchezza». Se ne sono andati così in un lampo i primi mesi di attività spesi a creare oggetti a tema natalizio, in un clima di festa tra bambini normodotati, autistici, piccoli con disturbi motori, chi soffre di crisi epilettiche e chi vive su una sedia a rotelle, senza distinzione alcuna; immersi anzi in una realtà in cui ci si compensa, ci si aiuta, ci si rispetta, ci si ama.

I commenti sono chiusi.