Currently set to Index
Currently set to Follow
venerdì 7 maggio - Aggiornato alle 21:32

Terni, comitato di quartiere si oppone allo skatepark: via al dialogo col Comune

Il gruppo di residenti vuole mantenere intatta una realtà locale: «Creare, senza distruggere». Palazzo Spada disponibile al confronto: «Attraverso lo sport riqualificare il quartiere»

di M.G.P.

Il progetto per realizzare uno skatepark nel quartiere San Giovanni, approvato pochi giorni fa dalla giunta comunale, non è visto di buon occhio dagli abitanti della zona, che si sono subito riuniti in un comitato, creando anche un gruppo Facebook denominato ‘No skatePark nel quartiere San Giovanni’. L’organizzazione si fa portavoce dei valori che il campetto del quartiere rappresenta. Gli abituali frequentatori dell’area si sentono minacciati dal cambio di funzione di quest’ultima e temono di perdere il loro ‘porto sicuro’, luogo di incontri, giochi di squadra e socialità. L’incontro tra i rappresentanti del comitato e gli assessori all’Urbanistica e allo Sport, Bordoni e Proietti, punta a mettere d’accordo tutti.

Il gruppo ‘No skatepark’ Il portavoce del comitato, Massimo, racconta a Umbria24: «A San Giovanni siamo una realtà già consolidata da anni. Quella del campetto tra i palazzi è una tradizione, vogliamo portare avanti questo valore e non vogliamo che venga ‘distrutto’ il campo, che è un po’ il simbolo del quartiere. Non è solo sport, questo luogo è un punto di riferimento e ritrovo per molti ragazzi e dietro ci sta anche un discorso di integrazione sociale. Mi sento di chiamarla così perché ogni giorno bambini ed adolescenti di diversa nazionalità e cultura giocano insieme ed in armonia nel nostro quartiere, riferendosi a quest’area in particolare. Lo skatepark è monotematico, lo skateboard non è uno sport conosciuto e praticato come calcio e basket – chiosa il portavoce del gruppo – noi tutti abbiamo paura che si andrebbe a distruggere una realtà per crearne un’altra e questo non è giusto».

Il confronto Palazzo Spada si è subito reso disponibile ad un confronto con la realtà locale. «Tutti ricordiamo che il campetto di San Giovanni, ultimamente soprattutto, è triste alle cronache- racconta a Umbria24 l’assessore allo Sport, Elena Proietti -. Pensiamo che attraverso lo sport si può riqualificare tutto il quartiere. La zona è ideale per il nuovo skatepark, facilmente fruibile, vicina al centro e adiacente ad una pista ciclabile. A seguito del confronto che abbiamo avuto con i ragazzi del quartiere, abbiamo optato per la riqualificazione di uno spazio polifunzionale. La zona interessata – conclude l’assessore – conterrà sia il nuovo skatepark, sia uno spazio per il calcetto o la pallacanestro».

I commenti sono chiusi.