Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 14 giugno - Aggiornato alle 23:03

Stop omofobia, Ddl Zan: a Narni sferruzzatrici in piazza dei Priori per bandiera arcobaleno

Manifestazione al via, opposizione a Terni: «Imbarazzante e vergognoso il silenzio di Palazzo Spada in questa giornata»

di M.S.G.

Si chiama ‘Narni stop omofobia’ la manifestazione promossa dagli assessori alle pari opportunità, Silvia Tiberti, e ai diritti umani, Alfonso Morelli, con la commissione pari opportunità, l’associazione Esedomani, l’Agedo, Terni Donne, Ancescao centro sociale Narni scalo, l’Anpi, lo Spi Cgil e il coordinamento donne narnese-amerino, in programma lunedì pomeriggio, quando sarà realizzata una bandiera arcobaleno: «Occasione per raccontare storie di donne, mamme e nonne che lottano quotidianamente per i diritti contro ogni forma di discriminazione e violenza», dichiarano gli assessori Tiberti e Morelli. Un gruppo di donne, debitamente distanziate e con le mascherine per rispettare le norme anti Covid, tesserà con gli antichi ferri da lana una bandiera con i 6 colori dell’arcobaleno che sarà poi unita alla Sciarpa multicolore dell’accoglienza, della solidarietà e della condivisione, già realizzata l’anno scorso. Nella pagina social per promuovere l’iniziativa si legge: ‘Stop omofobia, Ddl Zan subito’. E la città, attraverso il consiglio comunale si era già mostrata sensibile al tema.

PARLANO TRAMINI E ANGELI: VIDEO

GUARDA IL VIDEO

FOTOGALLERY

Ddl Zan Da Terni invece arriva la nota nota congiunta dei gruppi consigliari di Senso Civico, Cinque Stelle, Pd e Terni Immagina: «Nessuna parola e nessuna iniziativa da parte del sindaco Latini e della sua amministrazione per contrastare un fenomeno così odioso come quello della violenza e della discriminazione fondate sull’orientamento sessuale e sulle scelte di vita delle persone. Mentre tutte le istituzioni italiane, ad iniziare dal presidente della Repubblica Mattarella,  e quelle internazionali, si preoccupano oggi di ribadire con forza il loro impegno affinché cessi una situazione che ogni giorno si fa più intollerabile e di cui la nostra città non è esente, l’amministrazione comunale resta in silenzio, prigioniera delle sue battaglie di retroguardia. Abbiamo il dovere di continuare a ricordare – proseguono i gruppi di minoranza –  che esiste una Terni che sulla accettazione dell’altro ha idee diverse da questa ammnistrazione, una Terni maggioritaria che non si riconosce nei silenzi di questa amministrazione, una città che ripudia ogni forma di discriminazione e chiede pari dignità e libertà per ogni cittadina e cittadino di Terni. La giornata mondiale ci consegna anche quest’anno dati allarmanti, le violenze e le discriminazioni dentro le mura domestiche, sui posti di lavoro e negli ambienti più inaspettati, sono crescenti e la nostra città non può permettersi di isolarsi o di ignorare. E’ necessario porre in campo, insieme a tutte le istituzioni, iniziative culturali e sociali per ribadire che nessuna forma di discriminazione può essere accettata e per dare tutto il sostegno necessario alle eventuali vittime».

Narni Luca Tramini, consigliere narnese del Movimento Cinque stelle, intervenuto in piazza dei priori ha detto: «Non è politica ma umanità. Oggi per la giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia Narni scende in piazza a sostegno del Ddl Zan. Non è politica ma umanità Dopo il nostro atto approvato in Consiglio Comunale di Narni sul Ddl Zan, purtroppo non all’unanimità come avrei sperato, il Consiglio stesso insieme alla Commissione pari opportunità, Agedo e Essedomani, sono scese in piazza per far sentire la loro voce e sensibilizzare la città sul tema. La mia città ancora una volta ha dimostrato quella sensibilità riguardo il rispetto della persona, della dignità umana e soprattutto della libertà sotto ogni sua forma, che da sempre la contraddistingue. Mi auguro che dal prossimo anno si possa festeggiare in questa giornata un risultato in più, l’approvazione del Ddl Zan.Perché qui, prima che di politica, si parla di umanità».

 

I commenti sono chiusi.